giovedì 11 giugno 2015

Una vacanza troppo breve a Lisbona

Sì sì, Lisbona ci è piaciuta un sacco. L'unico lato vagamente negativo è stato il caldone inaspettato che mi provocava cali di energia ed elefantiasi alle estremità, ma per il resto posso dire che Lisbona ha battuto Berlino nella lista della città in cui vorrei vivere. Questo grazie alla sua bellezza e alla sua luce, alla compagnia delle amiche Elvira e Mariantonietta (con rispettivi compagni e pargoli), e alla prelibatezza del suo cibo, in particolare le sardine alla brace che ora io e Mr. K continueremo a citare con nostalgia e abbondante salivazione per molti mesi a venire.

Comunque ecco un po' di foto.

Luce di Lisbona

Ehi, perché non spostiamo il Golden Gate Bridge in una città più simpatica?

Jacaranda!



E altri fiori

Porte di Lisbona





Graffiti di Lisbona


Libreria di Lisbona

Deliziosi souvenir di Lisbona

Allora io vado, eh?
Il posto bellissimo dove ci ha portati Elvira

E la foto più bella è quella che ci ha fatto Elvira

70 commenti:

  1. Non ci sono mai stata. Mi ha sempre ispirato parecchio, e le tue foto e le tue parole mi solleticano il desiderio di andarci un giorno. Magari quando nostra figlia sarà un po' più grande, così potremo girare senza doverla prendere in braccio ogni dieci minuti!
    Bellissimo il blu delle porte..Sa di mediterraneo!
    I prezzi sono accessibili, veri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Accessibilissimi! Soprattutto il cibo paradisiaco costa davvero poco. Quando vedo posto così mi chiedo perché cavolo la gente vada ancora in vacanza in Italia.

      Elimina
  2. di lisbona ho sempre e solo sentito parlare bene.
    credo che la metterò nelle mete da visitare... una lista che si sta piacevolmente allungando
    complimenti per le foto, hai ritratto dei colori imprevedibilmente belli e forti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sì, merita proprio di entrare nella lista.

      Elimina
  3. Che nostalgia! Che invidia... che voglia di fuggire!

    RispondiElimina
  4. Che voglia di tornarci! Pensa che a Lisbona ci sono stata in viaggio di nozze, ormai tanti anni fa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la città sia cambiata tanto proprio negli ultimi anni.

      Elimina
  5. Belle le foto, belle le porte blu, belli i graffiti, tu hai la faccia da folletto bricconcello (chissà che avevi combinato) ... Lisbona l'ho sfiorata 15 anni fa in un giorno di diluvio torrenziale che ci ha obbligate a scendere da Porto all'Algarve in un giorno ... dovrò tornarci, mi ispira proprio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm... forse stavo meditando di non ripartire più!

      Elimina
  6. È stato troppo bello incontrarvi, dopo anni di promesse.
    Baci Silvia, sono felice che la nostra città sia stata all'altezza delle aspettative.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo è stata eccome! Anzi, spero proprio che ci rivedremo presto :-)

      Elimina
  7. Secondo me se rimani in quella nicchia ti prendono per street art e ti lasciano vivere a Lisbona. :) :)
    Bellissime foto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora mando la candidatura al comune di Lisbona!

      Elimina
  8. Aahhh... Anche io l'ho messa al primo posto tra le città dove vorrei vivere! C'è la buona musica, il buon cibo, il buon vino, il mare, i monti... Ma soprattutto è viva e decadente al tempo stesso, cosa che adoro!

    P.s. La foto di voi pronti ad imbarcarvi sulla nuvola è bellissima!

    Alice ammiratrice

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma allora cosa aspettiamo, trasferiamoci insieme!

      Elimina
  9. La jacaranda è un albero che c'è anche qui, quando sboccia è stupenda!! Comunque sembra bellissima Lisbona :)

    RispondiElimina
  10. la mia Lisbona risale all'estate del 1980 pensa un po' ed è un ricordo ventoso e dolce, musicale e saporito, forse varrebbe la pena di rinfrescarlo :)

    RispondiElimina
  11. Ma la scala è così, non va da nessuna parte?
    Bella città davvero.
    La gente viene in Italia perché abbiamo monumenti e opere d'arte uniche, purtroppo il contesto in cui si trovano è deprimente e credo che, proprio per questo, a poco a poco gli stranieri si stiano disaffezionando all'Italia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la scala è così. Ci sono molte cose poetiche a Lisbona :-)
      L'Italia è anche carissima e tenuta molto male: proprio come dici tu, un contesto deprimente per le opere d'arte che finiscono per essere dei gioielli isolati in un mare di degrado.

      Elimina
  12. Ha battuto Berlino? Di Berlino ne ho sentito parlare da tutti con tantissimo entusiasmo, anche di Lisbona ma non pensavo la superasse.
    Mancano nella mia lista di città viste. Spero di provvedere presto!
    Ciao Silvia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha battuto Berlino soprattutto per una questione climatica. L'inverno berlinese non è cosa per i deboli di cuore, mentre a Lisbona c'è luce e clima mite tutto l'anno.

      Elimina
  13. Come sempre fantastico reportage fotografico. Di quelli che fanno venire voglia di...
    Boa vida, donna instancabile :*

    RispondiElimina
  14. Berlino.. bah, ormai la supera anche l'Italia.. Ok esagero, ma Lisbona è proprio bella, l'ho sentito dire da tanti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, speriamo che Lisbona non faccia la fine di Berlino (che è ancora fantastica, eh, ma ormai un po' troppo invasa).

      Elimina
  15. Belle foto! La luce straordinaria, il mare, la jacaranda e la bougainvillea ci sono anche a Los Angeles, ma il fascino della storia millenaria e delle tradizioni no. Quindi direi Lisbona vince... :) almeno come turista. Si sa, vivere e lavorare in un posto e' tutta un'altra cosa, come appunto insegna la nostra stupenda e abusata Italia. Sigh. Buon viaggio di ritorno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io però mi fido delle mie amiche che ci vivono, e che ci stanno benissimo!

      Elimina
  16. Berlino per me (per vari motivi, ma anche per uno solo), è insuperabile, belle però queste foto di Lisbona, con tutte queste piante veramente meravigliose, e la foto con voi due sulla scala che porta al nulla ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', certo, Berlino è tua e guai a chi te la tocca! ;-)

      Elimina
  17. Ho trascorso due giorni a Lisbona nel 1998 (era appena finito l'Expo ;)), poi ho viaggiato verso sud per risalire a nord fino a Coimbra, via Evora, Fatima e Tomar, e ridiscendere infine a Lisbona: ho amato il Portogallo. I portoghesi sono gentili, l'architettura ha un filo logico (non è scandalosa come in Italia), il territorio è curato e pulito, il cibo (il pesce ma anche i dolci!!!) e il vino deliziosi e il costo della vita accessibile. E c'erano degli angoli ancora molto autentici, come Nazaré (se non ricordo male il nome).
    C'erano moltissimi Inglesi. E anche io mi domandai come facessero i turisti a venire in Italia... mi pare di capire dalle tue parole che non deve essere cambiata molto la situazione.
    Ci tornerei di corsa! :)
    A proposito... una mia collega ha fatto un pezzo di "Camino" verso Santiago in Portogallo e me ne ha parlato benissimo (è il meno frequentato)... la tentazione è forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a noi piacerebbe vedere un po' più di Portogallo. Ci hanno detto che si gira bene con i mezzi (almeno da una città all'altra), perché noi siamo un po' allergici alle automobili...

      Elimina
    2. Credo di si. Noi scegliemmo l'auto perché avevamo poco tempo e volevamo vedere il più possibile. (Scusa se rispondo tardi, ma ho visto solo ora il tuo commento).

      Elimina
  18. ma quella nicchia serve per non distrarsi e pensare una cosa alla volta? ;-)
    Bella Lisbona.. un po' Genova, un po' San Francisco

    RispondiElimina
  19. La foto di voi due sulle scale ero convinta fosse un quadro... poi ho letto la didascalia. Meravigliosa.

    RispondiElimina
  20. Ecco, hai scatenato la nostalgia!!! E sono anche pentita di non aver trovato tempo per scriverci un post: è ingiusto tener per sé quanto sia bella Lisbona!
    Mi mancano un paio di chicche: la libreria dove si trova? E il posto segreto? Forse sul secondo è giusto mantenere un certo riserbo o non resterebbe così... ;-)
    E sul ponte: ogni volta faccio anche io parallelismi tra i due, a partire da quando lo avvisto in atterraggio.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La libreria fichissima si chiama Ler Devagar, mentre per raggiungere il posto segreto devi attraversare il Tejo a Cais do Sodré.

      Elimina
    2. Terrò presente per la prossima volta. Grazie! :)

      Elimina
  21. E vogliamo parlare delle nuvole che corrono all'impazzata? Dei tram? Del Bairro Alto? Tutta la mia comprensione e la mia nostalgia mia cara Silvia. A malincuore, bentornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E ho visto così poco... magari ne farò un appuntamento costante in giugno, il mese della sardina!

      Elimina
  22. eccomi al quarantesimo tentativo di commento. non demordo perché il post mi sta particolarmente a cuore.
    dunque, lo ribadisco anche qua: fotone!
    nella nicchia sembri proprio a tuo agio.
    sono felice di avervi incontrato in carne, ossa e sardine...e spero proprio vi sarà un atto II presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ce l'hai fatta! Certo che 'sto blogger è proprio una ciofeca. Quando ho letto fotone mi sono chiesta cosa c'entrava la fisica. Sì, torniamo presto! Lavoriamoci Giuàn.

      Elimina
  23. ah, e aggiungo che ormai siamo arrivati a 20°.

    RispondiElimina
  24. Lisbona ancora mi manca, anche se nel passato di letture appassionate di Pessoa era in cima alla mia lista dei desideri. Però quando torni a Berlino ti porto a mangiare le alici arrostite (dal turco) :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con le alici del turco Berlino recupererà senz'altro alcune posizioni ;-)
      Si parlava di ottobre, ma chissà. Tu hai visto come sono quelle galleriste...

      Elimina
  25. Mai stata a Lisbona, ma mi ha sempre affascinata...
    Molto belle le foto, grazie .... Siccome commento ormai poco, ne approfitto x ringraziarti x tutte le foto dei post passati, dono tutte molto belle!!

    RispondiElimina
  26. Che bella luce in queste foto.

    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, a Lisbona, come in molte città di mare, c'è una luce stupenda.

      Elimina
  27. Benvenuta nella Lusitanitudine! Anche tu come Babalatalpa e la sottoscritta vittima (in senso buono, ovviamente) della Saudade!

    RispondiElimina
  28. Ero già segretamente innamorata di Lisbona dopo averne sentito le lodi da amici e dopo aver letto "Treno di notte per Lisbona" di Pascal Mercier. Il tuo splendido reportage mi convince a metterla come meta molto prossima di viaggio. La tua foto nella nicchia e quella con Mr.Keats con tanto di nuvolette per aureola sono una vera chicca. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ricambiato il mio consiglio di viaggio con un ottimo consiglio di lettura. Grazie a te!

      Elimina
  29. Evviva Lisbona! Ci mangiammo, io e Emme, del fantastico pesce grigliato da una corpulenta signora in un..."baretto"...lungo il canale che porta al mare.
    Evviva, ci torneremo!

    RispondiElimina
  30. Che belle foto, e che bei portoni! Mi ricordano moltissimo quelli maltesi, coloratissimi come in un patchwork urbano!
    E che tenera e suggestiva l'ultima foto, Silvia! :-)
    Ah, ah, ma lo sai che proprio ieri ho visto un tuo "Le Correzioni" in libreria e ho gridato "Io seguo il suo blog, la "conosco"!" a tutta la libreria?
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho un moto d'orgoglio quando vedo i "miei" libri in libreria :-)

      Elimina
  31. Ho rivisto con molto piacere posti che avevo visitato una decina d'anni fa. Il Portogallo e Lisbona mi avevano incantato e ancora ne conservo un bellissimo ricordo. Tranne che per un episodio: un portone-rifugio di tossicodipendenti all'ultimo stadio, esseri che avevano perso tutto quello aveva avuto di umano. Una visione che non riesco a dimenticare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dicono tutti che ultimamente la città è molto cambiata. Speriamo che sia cambiata anche in questo.

      Elimina
  32. jaracanda *_* buenos aires invasa da nuvole viola era bellissima!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono proprio degli alberi magnifici!

      Elimina
  33. Complimenti per le foto che rendono giustizia alla città... felice che ti sia piaciuta! Abraço e auguri di buon compleanno! monica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Spero di tornarci molto presto.

      Elimina
  34. Carissima Silvia, Lisbona è una delle città più belle… al mondo!! No, davvero, anche io conservo un ricordo fantastico di tutto quello di cui tu parli, della sua luce, e la mia fortuna è stata avere trascorso lì un paio di settimane in un anno nel quale non faceva il caldo di questi giorni. Ne ricordo luce e brezza, entrambi provenienti dall'oceano, mi son fatta l'idea :-) Mi è rimasta nel cuore e penso sempre ad un ritorno. Le tue foto sono molto belle :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sì, anch'io non vedo l'ora di tornare.

      Elimina