domenica 9 gennaio 2022

Hemingway d'acqua dolce

 

Il bravo Simone Della Ripa mi ha intervistata per la Tv svizzera. Con un video girato a Luino, nello splendido Palazzo Verbania che ospita l'archivio di Sereni e Chiara.


 

sabato 23 ottobre 2021

Trame

C'è quel romanzo distopico dove gli spropositatamente ricchi finanziano studi sull'immortalità, voli nello spazio e progetti di colonie su altri pianeti, mentre il resto dell'umanità viene abbandonato sul pianeta condannato dalla catastrofe climatica.

 

venerdì 22 ottobre 2021

L'amante

Dopo cena in un ristorante con troppi lampadari. Tre donne chiacchierano sedute al tavolo. Una ha un ciuffo di capelli bianchi sulla fronte, il mio ciuffo alla Susan Sontag, lo chiama. Un’altra dice quello che le altre preferiscono tacere, non voglio invecchiare. La terza deve star fuori fino a mezzanotte e mezza perché poi deve andare a riprendere la figlia sedicenne che ha il primo appuntamento con un ragazzo.

Il ristorante si è svuotato, rimane solo un tavolo con una decina di persone di fianco al loro. C’è una donna in piedi dietro un uomo seduto. Ha i capelli bianchi tagliati a caschetto, il viso liscio e bello. Sorride e massaggia le spalle dell’uomo. Lei non è sola, pensa Sontag. Lei è felice.

“Ma ce l’hai un amante?”

Sontag si gira. È stata la terza amica a parlare, rivolgendosi a quella che dice di non voler invecchiare. Il tono non era alto, ma nel ristorante semivuoto la voce ha viaggiato, dritta dalla bocca dell’amica all’orecchio della bella donna con i capelli bianchi che è girata verso di loro. La donna scoppia a ridere.

“Scusa” dice, “non ho potuto fare a meno di sentire.”

Anche l’amica ride. Qualcosa passa fra loro.

“Ho sentito solo io, però.”

“Ecco, bene, l’abbiamo sentito solo noi.”

L’amica riprende a chiacchierare, la donna riprende a massaggiare le spalle del suo uomo, che non ha sentito niente.

 

domenica 17 ottobre 2021

Incontri fugaci

Venerdì al Salone ho visto passare Rumiz e la mia anima si è staccata dal corpo e lo ha seguito in capo al mondo.

Quattro chiacchiere su Franzen

Ecco la bella intervista che mi ha fatto Massimiliano Nerozzi per il Corriere Torino.

La versione online è più lunga.

 


sabato 9 ottobre 2021

La beffa del diavolo

La beffa più grande che il diavolo abbia mai fatto è stata convincere il mondo che abbandonare i combustibili fossili ci porterà tutti alla rovina.

lunedì 4 ottobre 2021

Poesia

 Di solito comincio la giornata con una poesia. Stattina ho letto la dedica di La bambina pugile, ovvero La precisione dell'amore, di Chandra Livia Candiani




Audiolibri

Sono un'assidua ascoltatrice di audiolibri. Ma ho imparato a stare attenta: solo libri italiani o libri di cui esiste un'unica traduzione. Audible, per i classici, sceglie le traduzioni che costano meno, non indica il traduttore e prende attori che non sanno pronunciare i nomi.
Mi sono detta, vabbè, provo ad ascoltare Delitto e castigo prima di rileggerlo. Ma al primo Semen anziché Simiòn (Semën, Dio mio, insegnate almeno all'attore a pronunciare i nomi russi) ho spento tutto.

giovedì 30 settembre 2021

Ma sì, dai

(Provo a tornare qui. Brevi pensieri, cose che scrivo su twitter e che vorrei restassero più a lungo - per me, se non altro. Ecco la prima.)

La sera sogno le isole Solovki seguendo sulle mappe il viaggio di Paolo Rumiz, la mattina ascolto Paolo Nori e spero di poter fare uno dei suoi viaggi letterari a San Pietroburgo. Due Paoli, due Russie, due sogni di viaggio, due scritture molto belle.

E poi con i miei studenti sto leggendo La tregua. La Russia mi sta chiamando proprio forte.

 

lunedì 27 settembre 2021

Il vecchio e il mare: la nuova traduzione di Silvia Pareschi al Salone del Libro di Torino

Il post è spudoratamente autopromozionale. Ma che posso farci, l'evento non figura nel programma del Salone del Libro 2021, e così uso questo spazio per lasciare le coordinate dello stand a chi volesse venirmi a sentire.

Lo stand è quello di Libro Parlato, meritoria associazione che fornisce audiolibri gratuiti ai disabili visivi (non dico così per non dire "ciechi", ma perché la definizione comprende anche ipovedenti, dislessici e altre persone che non possono leggere). Gli amici di Libro Parlato mi hanno invitata nel loro stand a parlare della mia nuova traduzione di Il vecchio e il mare, uscita per Mondadori nel maggio di quest'anno. Se n'è parlato un po' sui giornali, per esempio QUI

Allora, se per caso sarete a Torino nei giorni del Salone e volete venire a sentirmi, mi trovate lì il 15 ottobre alle 14. Padiglione 3, stand R45. I posti a sedere sono 10, per il resto posti in piedi. Venite presto se volete stare comodi.



giovedì 30 aprile 2020

Una poesia

La prima estate che non potrò partire vada Lei lontano guardi Lei le belle cose create per le mie palpebre addormentate Vivian Lamarque


martedì 7 gennaio 2020

Oggi sono su Nazione Indiana



A proposito del libro con cui ho vinto il premio de La Lettura per la migliore traduzione del 2019, volevo ricordare che un libro è un lavoro di squadra, e raccontare chi sono gli altri che ci lavorano insieme al traduttore. Se volete saperne di più, andate su Nazione Indiana.

sabato 14 dicembre 2019

Post autopromozionale

Buona domenica! Se vi capita date un'occhiata all'inserto La Lettura del Corriere. Ci troverete il mio solito faccione.