lunedì 16 maggio 2016

I jeans al Salone


Eccomi qua, di ritorno dal Salone. Sono sopravvissuta. 

Mi sono divertita a fare le interviste, tra le quali questa con Radiolibri  e questa con Rai Letteratura.













La presentazione con Fabio Geda è andata bene, c'era tanta gente e non mi sembra di aver detto troppe stupidaggini, anche se rivedendomi in foto e video mi accorgo che quando parlo mi dimeno come una tarantolata e faccio delle smorfie esilaranti (però non ve le mostro, ho scelto solo le foto decenti).







Come vedete, indossavo la maglietta della mia chiesa preferita


E per finire, qualche link:
Un estratto su IL Magazine
Su Cosmopolitan
Sulla Gazzetta di Mantova
Sulla Prealpina
Sul blog Convenzionali
Su Mica Cotiche di Amanda


50 commenti:

  1. Brava e sorridente come sempre. Sto ascoltando il podcast, poi leggo il resto. Avrai notato che noi non siamo riusciti a venire :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la congiuntivite di Alli? Non importa, tanto noi ci vedremo altrove :-)

      Elimina
  2. che bello sentire la tua voce! ...e vabbè ti sei mossa un po' avanti e indietro, e allora? Meglio che starsene sulla sedia un po' ingessati, no? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa più sconcertante è la mimica facciale. Vedessi certe foto che ho scartato...

      Elimina
  3. Mi è dispiaciuto tanto non poter esserci! Sei andata alla grandissima ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Venerdì sera siamo passati davanti a un bar che mi sembrava il vostro, ma sono entrata a vedere e non lo era :-(
      Però vogliamo tornare presto a Torino, ogni volta che ci vengo mi piace di più. Questa volta mi sono innamorata dell'alberone in mezzo a piazza Cavour.

      Elimina
  4. brava brava e ancora bravaaaa!!!

    RispondiElimina
  5. Evviva! Anche se non presente ho la possibilità di vederti, leggerti e sentirti qui!
    PS mi auguro che il mal di denti ti abbia lasciato in pace, se così non fosse stato, tranquilla! Da queste foto traspare solo soddisfazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, il dente mi ha risparmiata, per fortuna!

      Elimina
  6. Mi sembra una partenza alla grande! Complimenti davvero! Io mi prenoto gia' per il prossimo libro, che mi hai lasciato con l'acquolina in bocca.... :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari per il prossimo ti intervisto...

      Elimina
    2. Per me sarebbe un onore....ma temo che ne uscirebbe un'enciclopedia, ah!ah!

      Elimina
  7. Uno dei pochi motivi per cui mi dispiace di non essere venuto a Torino... :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, e complimenti per Corradino che sta andando alla grande!

      Elimina
  8. Brava, bella e simpatica!
    E adesso attendo ...il libro :)

    RispondiElimina
  9. Io alla fine sono andata domenica, costretta da una riunione condominiale sabato mattina sgosh, ma mio marito è consigliere e il condominio conta su di noi (un po' troppo a mio avviso, visti gli agguati per raccontarmi beghe all'androne). Spero in una tappa milanese, domenica ho visto Michael Cunningham e mi ha stregata. Bacione!

    RispondiElimina
  10. Mi sembri a tuo agio, anzi, ne sono certo, che hai retto allo stress e ti sei presentata bene ... spero di vederti in qualche altra occasione. Altrove, sì, mi piace il termine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stress ovviamente è venuto fuori dopo... ci ho messo due giorni a riprendermi!

      Elimina
  11. Brava, brava, brava.... Per il libro, per il Salone, per la maniera di scrivere e di parlare...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo quanto detto da Grazia e aggiungo che a me le tue smorfie son piaciute tantissimo. Ascoltarti è stato un po' come leggere il tuo blog: una scarica d'energia dopo una giornata frastornante.

      Elimina
    2. Frastornante è dire poco! Il giorno dopo mi sentivo come se mi fosse passato sopra un tir.

      Elimina
  12. Farai pure la tarantola, ma tanto il sorriso con le fossette ti riscatta di tutto! :D

    RispondiElimina
  13. cara silvia, bellissimo leggerti e anche ascoltarti!
    e poi, sei di una simpatia irresistibile! m'è dispiaciuto molto non esserci ma spero di trovarti in giro per l'italia, a presentare il libro. abbraccione e grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lilith, sì, speriamo di vederci in qualche luogo più ameno del Salone!

      Elimina
  14. vedere attraverso il tuo sguardo quel che resta del sogno: .. è possibile.. non mi resta che volare in libreria :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace questa interpretazione: quel che resta del sogno.

      Elimina
  15. Comprato lunedì dopo il lavoro e finito adesso! Ne vorrei ancora! !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, per adesso l'esperienza di scrittura mi è bastata :-D

      Elimina
  16. SILVINA!!! che bello!
    non è vero che ti dimeni come una tarantola ha ha ha!!!
    complimenti per la trasmissione.. a parte gli scherzi: che bello!
    che soddisfazione, che meraviglia!
    brava ragazza, ti abbraccio forte forte.
    mercoledì ci sono anche io alla presentazione ufficiale del mio libro, sicuramente dirò un sacco di tramvate e mi dimenerò come una tarantola!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandrina, e complimenti per il tuo libro!! Ma è uscito ieri?

      Elimina
  17. Bravissima! Spero di poterti conoscere personalmente sabato, a Busto!

    RispondiElimina
  18. Ho a casa i tuoi jeans (tuoi e di Bruce Springsteen, ovviamente). Non leggo nessuna recensione perchè prima voglio scrivere la mia e non voglio farmi influenzare. Il mio ruolino di marcia è: 1) a giugno scrivere la recensione di Purity; 2) a luglio quella del tuo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maruzza, allora attendo di sapere cosa ne pensi!

      Elimina
  19. Sto guardando ora l'intervista a Rai Letteratura. Caspita, ma che brava! Sembri davvero a tuo agio davanti a microfono e telecamera. Mi piace tantissimo la tua spontaneità e anche il fatto che usi il volto e le mani per comunicare e non solo le parole. Tu dici tarantolata, io dico espressiva.

    E il 20 giugno, appena tocco suolo italiano, mi compro il tuo libro! E' gia' li' che mi aspetta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però rivedersi fa un po' impressione, infatti in genere preferisco evitare.

      Elimina
  20. evviva gli ebook, così ho potuto subito comprare il tuo libro da quassù! non vedo l'ora di leggerlo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiara! Lo sai che per un momento credevamo di riuscire a venire a novembre? Non è che fossi particolarmente entusiasta del periodo, però meglio che niente. E invece mi sa che niente :-(((((

      Elimina
  21. Per il momento ho potuto vederti solo su Rai Letteratura, complimenti, molto brava e molto convincente. Poi, pian piano, recupererò anche le recensioni e leggerò il libro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea! Io continuo a sperare che mi invitino a Roma...

      Elimina
  22. Ho appena finito di leggere il tuo libro e mi è piaciuto moltissimo! Purtroppo (anche se ora vivo a Torino) mi sono persa la tua presentazione al Salone... perché il tuo libro l'ho scoperto solo dopo! (...mannaggia...) Passavo per la "mia libreria" ed era ancora impilato tra i nuovi arrivi da smistare, ovviamente essendo originaria del Lago d'Orta e laureata in Letteratura Americana è bastata un'occhiata alla copertina per comprarlo sulla fiducia! Non mi ha deluso, l'ho letto tutto d'un fiato! Bravissima, quando il prossimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Francesca, che piacere! Per il prossimo non so, per ora traduco :-)

      Elimina
  23. Ciao Silvia!
    Ieri sera ho prenotato il libro, che dovrebbe arrivare tra una decina di giorni.
    Poi (per quello che potrà valere) pubblicherò una recensioncella sul mio bloggetto.
    Passando ad altro: hai sentito parlare della versione originale di "On the road", quella cioè che Kerouac autocensurò? Se sì, che cosa ne pensi?
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Riccardo!
      La versione originale di On the Road non l'ho letta, però so che è stata tradotta dal bravo Michele Piumini, quindi mi fiderei del risultato :-)

      Elimina