martedì 8 novembre 2016

Un messaggio dalla Germania


Questa l'ho scattata ieri a Berlino. Speravo proprio di non doverla usare.


21 commenti:

  1. bellissima!
    (comunque... grande solidarietà! ... conosco bene questo tipo di risvegli)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, sì, mi ricordo quando ne parlavamo :-(

      Elimina
  2. Davvero. Triste risveglio. Preoccupante.

    RispondiElimina
  3. Non ci posso ancora credere, ti ho pensata tanto: è come risvegliarsi in un romanzo distopico. D'un tratto il paesello mi sembra l'eden. Se Mr K. ha mantenuto il suo ottimismo americano diventa subito il mio guru.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che oggi l'ho visto un po' provato anche lui.

      Elimina
  4. Alla radio ho sentito che le maggiori proteste sono state a San Francisco ... almeno lì qualcuno che ragiona c'è ancora. Riguardo Trump, credo sia un preoccupante segno dei tempi (la sua elezione non mi ha sopreso), di una politica senza più classe ormai da troppi anni. Bisogna lavorare duro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che a San Francisco sono state - e continuano tuttora - a Oakland, che è la città vicina dove si sono spostati i neri e la classe media. San Francisco è troppo addormentata per protestare!

      Elimina
  5. Ho seguito una parte dello "svolgimento" ieri all'alba (qui :D): ad un certo punto alcune news economiche mi hanno raggelata (oro alle stelle, caduta dei mercati...) e ho intuito che qualcosa non stava andando come previsto. Sono andata a dormire con una certa consapevolezza... il risveglio ha confermato.
    In alcune fasi di crisi economica e sociale, più o meno i comportamenti umani si ripetono: lo scontento generale, della stessa classe media, si concretizza in paure di vario tipo e in un rigetto della "Politica". Trump ha "goduto", io credo, di tutto ciò, aiutato dallo stesso scetticismo nei suoi confronti manifestato da una parte dei repubblicani stessi: è sembrato, perciò, l'uomo non corrotto, quello che non è "nel sistema"... non faccio paragoni, ma insomma penso sia chiaro a tutti.
    E la copertina è agghiacciante, ci rido su, và XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' passata una settimana e la situazione si fa sempre più inquietante...

      Elimina
  6. Oddio io ci invidio capirei se aveste come presidente Napolitano, Renzi, la Boschi invece io adoro Trump ce ne fossero, me lo sposerei se un italoamericano si lamenta è perché non capisce o non ricorda come sta messa l italia

    RispondiElimina
  7. Io sono ancora senza parole e sempre più spaventata..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai stata così terrorizzata in vita mia.

      Elimina
  8. ... e sono iniziate le proteste. E non si può neanche dire "Svegliatevi" si rischia di essere scambiati per testimoni di geova :/
    Buon soggiorno, abbiamo bisogno anche di belle notizie :**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto cercando di organizzarmi per andare a quella grande di Washington. Chissà se ci riuscirò.

      Elimina