giovedì 1 giugno 2017

Un messaggio di civiltà

Oggi sono più che mai fiera di essere cittadina europea e italiana.

Dichiarazione Italia-Germania-Francia sull'annuncio degli USA dell'uscita dall'Accordo di Parigi sul clima

01 Giugno 2017

We, the Heads of State and of Government of France, Germany and Italy, take note with regret of the decision by the United States of America to withdraw from the universal agreement on climate change.
The Paris Agreement remains a cornerstone in the cooperation between our countries, for effectively and timely tackling climate change and for implementing the 2030 Agenda sustainable development goals.
We deem the momentum generated in Paris in December 2015 irreversible and we firmly believe that the Paris Agreement cannot be renegotiated, since it is a vital instrument for our planet, societies and economies.
We are convinced that the implementation of the Paris Agreement offers substantial economic opportunities for prosperity and growth in our countries and on a global scale.
We therefore reaffirm our strongest commitment to swiftly implement the Paris Agreement, including its climate finance goals and we encourage all our partners to speed up their action to combat climate change.
We will step up efforts to support developing countries, in particular the poorest and most vulnerable, in achieving their mitigation and adaptation goals.

Paolo Gentiloni
Emmanuel Macron
Angela Merkel

14 commenti:

  1. Sono d'accordo con te, penso che nonostante alcuni limiti e problemi la UE sia/possa essere un punto di riferimento per il mondo intero.
    Bentornata ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Limiti e problemi tanti, purtroppo, ma oggi al confronto degli Usa siamo dei giganti.

      Elimina
  2. Sto applaudendo.

    (anche al tuo ritorno su queste pagine;) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Non so quanto sarò costante, però ci sono.

      Elimina
  3. Immaginami con la mano sul petto a cantare "L'inno alla gioia" ...

    RispondiElimina
  4. Ugualmente fiera, oggi più che mai!
    A costo di passare per retorica e naive, credo profondamente nell'Europa e in quello che rappresenta. Chissà che non ci si dia una svegliata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse da questo brutto momento americano verrà fuori qualcosa di buono, maggiore unità fra gli europei per contrastare le politiche scellerate di quel mostro.

      Elimina
  5. Ma dal basso nessuna protesta, neppure per il diritto a respirare e sopravvivere come specie, come pianeta , tutti zitti. Questo mi rende meno fiera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. be', però noi l'accordo sul clima non lo abbiamo mica rinnegato. Sono gli americani che devono protestare, e protestano eccome, poveracci. Però io il loro paese nel complesso non potrò mai perdonarlo per quello che ha fatto.

      Elimina
  6. Ma gli Usa cosa stanno diventando ?!

    RispondiElimina
  7. Sembra un incubo, questo personaggio andrebbe isolato ma temo che non avverrà mai, per non parlare di quelli che anche dalle nostre parti lo sostengono

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quelli sono veramente la mia bestia nera, Ernest. Ma cosa cacchio hanno nella testa?

      Elimina