domenica 1 luglio 2012

Benvenuti nel nido del falco

Sul sito di Looduskalender, un progetto congiunto estone-lettone, si trovano i link per andare a sbirciare nel nido di una famiglia di cicogne nere, di due famiglie di falchi pescatori e di tre famiglie di aquile anatraie minori
Gli uccelli non sono disturbati dalla nostra curiosità, perché le videocamere sono molto discrete, e noi possiamo goderci in presa diretta la vita di queste famiglie di pennuti che al momento sono alle prese con i piccoli.

Dopo la segnalazione della mia amica Luisa, ornitofila anche lei, mi sono subito appassionata alla prima famiglia di falchi pescatori, ripresi nel loro nido in Estonia mentre allevano tre piccoli, di cui l'ultimo nato un po' mingherlino e quindi molto a rischio. Anche perché, da quel che sto vedendo, la madre non è per niente impietosita e lo nutre meno degli altri. Se ci sarà pesce a sufficienza il piccolo potrà sopravvivere, altrimenti morirà.

QUESTO è il link al video che sto guardando io, mentre sul sito trovate quelli per andare a vedere le altre famiglie (le aquile hanno un figlio solo e quindi lo trattano bene per forza).

21 commenti:

  1. Se interessa, altre webcam su falchi, cormorani le trovi qui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Belle, c'è anche quella subacquea, però mi sembra però che non abbiano lo streaming continuo come quelle estoni.

      Elimina
    2. Su quella del falco pescatore c'è. Qui per esempio.

      Elimina
  2. Che bello! Mi spiace un po' per il pulcino sotto peso, ma so che è parte della natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, lo so, la natura non è quella di Disney... però stare lì a vedere senza poterci fare niente è terribile! Mi sa che cambio famiglia, passo al figlio unico viziato dell'aquila!

      Elimina
  3. Che coincidenza! Proprio ora il mio collega ornitologo (aspirante) ha aperto lo stesso sito! Mi dice che però le aquile reali possono fare due uova, ma al 99% involano un solo pullo (il più debole dei due tipicamente non sopravvive, perché il cibo che arriva al nido non è sufficiente per alimentare due piccoli).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quindi o le due aquile monofiglio sono tali perché il pullo (che termine tecnico!) è già morto d'inedia, oppure perché gli è andata bene e ne hanno fatto uno solo. Continuerò a seguire loro. comunque, per non rischiare di assistere alla morte in diretta del falchetto :-(

      Elimina
    2. Anch'io ho il falco in attesa del pesce al mio fianco. Mi dicono che si sta innervosendo perché non arriva la pappa.
      Mi sta simpatico st'uccello che mangia solo pesce: è un gourmet.

      Elimina
    3. Vedrai, il marito arriva con certi pesciazzi!

      Elimina
    4. sto vedendo, mi pare una telenovela. i due ciccioni si allontanano perché sembrano sazi, e io tifo per il mingherlino, ma poi ritornano...salmone, mi pare!

      Elimina
    5. Oddio, ma dov'è il piccolo?!? Non lo vedo più! Lo hanno buttato giù dal nido?!?!

      Elimina
    6. Ah, no, eccolo, i due tacchini lo avevano schiacciato!

      Elimina
  4. Oh che meraviglia! Ho subito seguito il tuo link e ho beccato il falco che si stava abbioccando!
    Questa primavera, quando potevo, guardavo BBC Springwatch. Anche loro avevano installato telecamere nei nidi di un parco nel Wales... finche' non e' arrivato l'alluvione e hanno dovuto smontare tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, non ho resistito e sono tornata a vedere i falchetti. Mi sembra che il mingherlino abbia già le piume un po' più scure, forse ce la fa!

      Elimina
  5. Com'è piccolo piccolo il mingherlino, forza deve farcela!
    Ho un amico ornitologo e se ti piacciono questi argomenti questo è il suo sito
    http://www.luciobordignon.it/Index.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, che bello il sito del tuo amico! Ha scritto un sacco di libri!
      Sono un po' in ansia per il mingherlino, però sì, pensiamo positivo, deve farcela!

      Elimina
  6. Ehm....il video lo vedo nero perché è notte? Domani lo riapro....
    Pensa che dovrò occuparmi di due cocoriti per tutta l'estate... Sono un tantino in ansia..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, perché è notte nelle foreste dell'Estonia. Prova domani!
      I cocoriti li metti al B&B, così ti fanno da mascotte?

      Elimina
    2. Sì, li tengo al B&B...se non saranno presi di mira da Joy!!

      Elimina
  7. Un paio di anni fa sono stata sulle Rocche del Crasto, nel Parco dei Nebrodi. Non molto lontano dal paese di Alcara Li Fusi, su una parete a picco in posizione davvero spettacolare c'era una webcam puntata su un nido di aquile. Ho appena provato a vedere se funziona ancora ma purtroppo no (uno dei link era www.parcodeinebrodi.it/?idp=932). Peccato, perché penso fosse uno dei pochi esempi di aquile italiane monitorabili minuto per minuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il parco dei Nebrodi, non ci sono mai stata!

      Comunque mi piacerebbe vedere anche il paesaggio intorno a quel nido, perché dallo sfondo mi sembra che sia in altissimo. Chissà come hanno fatto ad arricarci per mettere la webcam!

      Elimina