martedì 4 dicembre 2012

The Global Hamlet e l'Amleto in crowdsourcing



Che Fare è un premio per la cultura promosso dall'Associazione culturale doppiozero. Sul sito del progetto c'è scritto: "Da tempo a doppiozero ci interroghiamo su come contrastare il senso d’immobilità che la crisi economica ha portato nel mondo della cultura in Italia. La risposta è cheFare: un premio di 100.000 euro assegnato al miglior progetto di innovazione culturale a impatto sociale."
"Tra il 24 settembre ed il 3 novembre 2012 cheFare ha raccolto con un bando oltre 500 progetti di innovazione culturale che sono stati analizzati da un team di esperti per far emergere quelli che meglio rispondono alle caratteristiche ricercate: collaborazione e co-produzione; innovazione; scalabilità e riproducibilità; sostenibilità economica nel tempo; equità economica e contrattuale; impatto sociale positivo; tecnologie opensource e impiego di licenze Creative Commons; capacità di comunicazione.
I progetti selezionati sono ora su questo sito per essere votati dal pubblico - fino al 13 gennaio 2013. Gli utenti hanno anche la possibilità di finanziare i progetti preferiti (...). I primi cinque classificati saranno valutati da una giuria, composta da personalità del mondo della cultura, che eleggerà il vincitore il 29 gennaio 2013."

Il progetto che vi propongo è il n. 32: The Global Hamlet. "The Global Hamlet è un grande esperimento di traduzione popolare e apparato critico collettivo di un’opera letteraria: attraverso la rete centinaia di migliaia di persone in tutto il mondo traducono, annotano in molte lingue e illustrano l’Amleto di William Shakespeare sotto la guida di un gruppo di editor ed esperti, nell’intento di realizzare dal basso un’altissima edizione dell’opera.
The Global Hamlet è il tentativo di applicare l’intelligenza collettiva alla letteratura, di raccogliere e riordinare la creatività letteraria e artistica diffusa e generare, nel tempo, un autore collettivo.
L’Amleto è il primo di una serie di classici collettivi: intento ispiratore del progetto è divenire un ecosistema della letteratura, creando una comunità di lettori autoriali, che abbiano un rapporto attivo e fattivo con la letteratura, e che concorrano alla cura di ciò che leggeranno."


Se volete votarlo, andate sul sito, cliccate sul n.32 e poi su VOTA, registratevi e cliccate sul link contenuto nell’e-mail di conferma che vi arriverà immediatamente. A quel punto sarete abilitati a votare. (Attenzione, quindi, per votare non basta cliccare su "mi piace".) 

12 commenti:

  1. Vado subito a vedere e a votare!

    RispondiElimina
  2. Scusa, Silvia, ma se uno volesse votare un altro dei progetti presentati, dove li trova? Ho provato ad andare sul sito, ma non li vedo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul sito c'è una ruota con 32 numeri, ognuno corrisponde a un progetto (sono spiegati tutti in basso nella pagina). Cliccando sopra a ciascun numero si apre la pagina dove si può votare.

      Elimina
    2. Ah, grazie! Avevo visto la ruota, ma temevo di votare direttamente, cliccando sopra un numero. Imbranatioooonnn!!!

      Elimina
    3. :-D No, per votare bisogna fare alcuni passaggi.

      Elimina
  3. Mi sono piaciuti specialmente: quello da te segnalato, quello del teatr Valle per la lunga protesta che stanno sostenendo e quello di fotografi senza frontiere. Molti degli altri sono interessanti ma molto inerenti a realtà locali

    RispondiElimina
  4. ma non sono registrata su facialibro quindi non voto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non c'è bisogno! Ci sono due modi per votare: uno attraverso feisbuc, e l'altro - quello che segnalo io - tramite la registrazione al sito.

      Elimina
  5. ciao! ho letto ora il tuo commento e mi sono incuriosita
    a parte che davvero mi sento a bordo di un aereo..penso che questo blog ti faccia veramente viaggiare (per lo meno, con la mente).
    andrò a vedere di cosa si tratta intanto faccio un giro per questo blog.. tante cose interessanti e intelettuali (forse troppo per me. lavoro tutto il giorno su atti e cause.. ahimè non ho tempo per altro)
    vaty

    RispondiElimina
  6. Ora vado a iscrivermi e voto!

    RispondiElimina