mercoledì 30 aprile 2014

Gite di primavera/1. Il mistero della torbiera (2)

Qualcuno forse si ricorderà il mio tentativo di gita alla torbiera di qualche mese fa. Ecco, un giorno di inizio primavera io e La Mamma siamo finalmente riuscite a raggiungere la torbiera, che si presentava proprio come una torbiera, cioè così


Tuttavia la torbiera non aveva ancora finito di stupirmi. Lungo il sentiero che finalmente abbiamo trovato per raggiungerla ci sono alcune case da ricchi dotate di spettacolari giardini. Mentre mi avvicinavo per sbirciarne una, ho visto questo cartello sopra il citofono. Secondo voi cosa diavolo vuole dire?




35 commenti:

  1. Non ho idea di cosa voglia dire ma, di certo, è piuttosto inquietante!
    Un saluto, a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa si cela dietro le mura dei parchi dei ricchi?

      Elimina
  2. Villa di Berlusca che ha imparato la lezione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, anch'io ho subito pensato al B., ma la parte sugli stretti congiunti non la capisco...

      Elimina
    2. Che se le minorenni sono con stretti congiunti si presuppone non se le sc..- Sai quegli strani tabu' cattolici? :D

      Elimina
    3. Quindi sarebbe un avvertimento?

      Elimina
  3. che sia una residenza in incognito del Sig B e che i giudici comunisti siano passati dopo la sentenza a marchiare di rosso il muro e a porre il cartello a salvaguardia delle minorenni? tuttavia se gli stretti congiunti sono come quelli della minorenne Noemi non è che si protegga di molto la fanciulla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quali giudici comunisti, quelli che ci mancava poco che lo punissero con una vacanza premio a Tahiti?

      Elimina
    2. Amanda mi ha tolto le osservazioni di bocca...ma in effetti sottoscrivo anche la tua risposta :)

      Elimina
  4. Risposte
    1. Su fb mi suggeriscono che potrebbe trattarsi di una specie di locale notturno tipo club, leggi casa chiusa. Insomma, tipo la villa di Eyes Wide Shut...
      Ho pensato di cambiare il titolo del post in "Paura e disgusto in torbiera".

      Elimina
  5. Io ho pensato ad un'agenzia per modelle o aspiranti attrici... certo però un'attività del genere me la immagino in un ufficio in pieno centro città, non tra lussuose ville in campagna...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra un'ipotesi plausibile, però il fatto che si trovi in una lussuosa e isolata villa di campagna la renderebbe un'agenzia davvero un po' ambigua...

      Elimina
  6. Ma gli stretti congiunti chi sarebbero? I capi di stato egiziani??? ;-P
    Certo che la nostra zona sta scivolando pericolosamente nel cattivo gusto... e adesso ci voglio andare pure io a vedere la torbiera... e il cartello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nostra zona ci sguazza, nel cattivo gusto. Quando torni ti ci porto.

      Elimina
  7. Io ho pensato che dopo B qualcuno abbia paura a far entrare minorenni nella sua villa se non accompagnate da parenti...si sa mai...

    RispondiElimina
  8. secondo me ha ragione baby è tutta colpa di mister B

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che verrebbe voglia di andare a indagare...

      Elimina
  9. una provocazione o una precauzione? ad ogni mondo il cattivo gusto impera, anche nelle torbiere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che è un posto ben strano, bisogna che ci ritorni...

      Elimina
  10. E' una targa prelevata da qualche reparto di ginecologia e posizionata lì dal figlio bontempone dei proprietari della villa i quali si staranno ancora interrogando sull'origine dei cromosomi del loro erede.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai risolto il mistero!! Ma dimmi la verità, hai riconoscuto la targa perché l'avevi già vista in un ospedale, oppure hai indovinato proprio? (Almeno, credo che tu abbia indovinato, mi sembra proprio la spiegazione più plausibile.)

      Elimina
  11. Risposte
    1. Ehm, guarda, la gente da queste parti non è che sia proprio amichevole...

      Elimina
  12. Certamente mettono le mani avanti. Certo inquieta ben di più di un semplice "Attenti al cane".

    RispondiElimina
  13. Ahahahah :) anche a me pareva un ammonimento per eventuali bunga

    RispondiElimina
  14. Bella targa, surreale,da scherzo situazionista... poi su quel rosso almodovariano ;)
    Facile pensare al povero Silvio, oggi come oggi, ma negli anni '70 avremmo fatto pensieri più intellettuali e gioiosamente impuri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcosa un po' alla Amici miei, insomma!

      Elimina
  15. Oppure magari è solo che il proprietario è una vecchia signora che detesta le ragazzine giovani e belle, e se ne vede qualcuna non accompagnata finisce che la fa divorare dai cani :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedi, lo sapevo che sarebbero uscite tante ipotesi interessanti! :-D

      Elimina
  16. Risposte
    1. Non ho l'indirizzo, era un viottolo sperduto! Si vede che ci devo tornare!

      Elimina
  17. Risposte
    1. Ecco, non ho il tuo indirizzo e non riesco ad avvisarti, ma ti volevo dire che tutti i blog wordpress (compreso il tuo) si mangiano i miei commenti. Finiscono nella cartella spam, perciò se li togli di lì poi non dovrebbe più succedere.

      Elimina