venerdì 11 marzo 2016

Le giornate di Purity

Mi sono svegliata troppo presto, ma in questi giorni succedono cose carine che mi arrivano via internet, e quando qui è mattina lì da voi è pomeriggio e mi vien voglia di alzarmi per vederle. Poi magari torno a letto.
Ci sono belle novità per il mio libro, un caro amico ha accettato di presentarlo e questo mi fa molto piacere, ma vi dirò di più quando potrò.
Poi c'è il grande successo che sta avendo Purity, che mi fa pure molto piacere. Sul nuovo blog dell'Einaudi è uscito un mio pezzo sui rischi che si corrono a tradurre Franzen: lo trovate QUI.
QUI, invece, una bella recensione di Christian Raimo. Buona lettura, io torno a dormire.

42 commenti:

  1. Proprio bello il tuo pezzo sul blog dell'Einaudi! E la recensione di Raimo mi ha solo fatto crescere la voglia di leggere Purity...Sono impaziente, ormai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, dopo la discussione su fb spero di non averti consigliato il formato sbagliato!

      Elimina
    2. No, no, tutto apposto per ora...Anch'io preferisco la carta, i libri veri, da toccare, annusare, e conservare :) Ma questa volta la lettura non può attendere...

      Elimina
  2. Ci sarà una presentazione anche a Roma? Intendo del tuo libro.
    Goditi questo periodo d'oro peraltro ampiamente meritato! Spero che durerà molto molto a lungo :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Andrea! Non so ancora niente di eventuali presentazioni (a parte che dovrei essere al Salone di Torino, ma per adesso non ho i dettagli) ma se mi invitano a Roma ci vengo senz'altro!

      Elimina
  3. Ne avrò di cose da leggere di te e su di te non appena rientro dal viaggio e avrò una connessione internet meno ballerina!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io spero di avere molte cose tue da leggere quando rientrerai dal viaggio!

      Elimina
  4. Se Franzen venisse a cena da me probabilmente passerei l’intera serata in bagno per l’agitazione.
    La mia stima per il tuo non tirartela affatto nonostante cotanta frequentazione nonché per la tua bravura è sconfinata. Le Correzioni è un romanzo immenso, è stata dura per me leggerlo subito dopo la morte di mio padre, infatti mi avevano sconsigliato di farlo, eppure ha accompagnato il mio lutto, e ne è stato una parte fondamentale, ho pianto tanto leggendo di Alfred e ricordando papà sulla sedia a rotelle consumato da un male tremendo, però dillo a Franzen se puoi che mi ha aiutata! Su PURITY ho grandi aspettative, già preso, in attesa di finire ciò che sto leggendo ora che non è un gran che. Sarei felice di beccarti al Salone dove vado sempre, il tuo libro lo comprerò di sicuro. Riposati e sii felice, io faccio il tifo per te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E lo lasceresti di là da solo mentre tu sei in bagno? :-D
      Scherzi a parte, credo che sia la cosa più bella per uno scrittore, sapere di avere avuto un effetto così importante sulla vita dei suoi lettori.
      E noi ci vediamo al Salone! :-)

      Elimina
  5. Franzen presenta Pareschi???????
    Intanto domani vado ad accattarmi Purity e mi leggo pure i tuoi post, stasera sono cotta dopo una giornata di fondo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo ha chiesto anche un mio amico libraio di Lugano: "fai venire qui Franzen, così lui presenta il tuo libro e tu presenti il suo". Gli ho risposto che se mi davano un compenso svizzero magari ci provavo... :-D

      Elimina
    2. Insomma, non sarà Franzen a presentarmi, ma qualcun altro che so che ti piace ;-)

      Elimina
    3. poi comunque ti presento io, a modo mio :D
      ti tocca

      lo accattai

      Elimina
    4. e fai in modo di venirlo a presentare a Padova 'sto libro e non quando sono a Merano!

      Elimina
    5. Ok, allora dammi il tuo calendario e vedrò di programmare di conseguenza :-D

      Elimina
  6. Molto bello davvero il tuo pezzo sul blog dell'Einaudi. L'episodio della tua spesa al Nightmare of Consumption e' un racconto nel racconto. Stupendo. Dovevano essere davvero buone quelle mozzarelline ;)

    RispondiElimina
  7. Mi hanno regalato Purity, spero di riuscire a leggerlo presto, come spero di vedere presto il tuo libro ... per ora mi accontento del pezzo sul sito della Einaudi, che mi precipito a leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il mio libro mancano solo un paio di mesi... argh!

      Elimina
  8. Il mio nuovo motto è oramai: "non vedo l'ora" (in tutti e due sensi ;) ma va così!) Per cui non vedo l'ora di leggere Purity e che esca il tuo libro. Mi spiace solo di essere qui e Torino così lontana :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà, magari da qualche parte riusciremo a incrociarci...

      Elimina
  9. Stamattina vado alla Libreria Alfabeta, oltre a comprarlo, chiederò che ti invitino al Caffè Letterario di Lugo. Due-cose-due assolutamente imprescindibili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, le tagliatelle dell'Hotel Ala d'Oro... come dire di no?

      Elimina
    2. Sì sì così magari riesco a venire pure io, chissà e ti rivedo (Nela) e ti conosco di persona (Silvia).

      Elimina
  10. Adesso vado a leggermi il tuo pezzo, le recensioni preferisco leggerle a libro letto. Intanto, appena ho visto la mole di pagine, mi è venuta voglia di scriverti solo per dirti "Accidenti Silvia che lavorone!" Sono contenta anche per il libro, spero davvero che una presentazione arrivi anche da queste parti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, Bologna è un altro posto dove andrei volentieri. O anche Lugo, come dice Nela San qui sopra.

      Elimina
  11. Chebella sensazione sentirsi "quel vestito di Franzen" addosso!
    Quasi come quella dei jeans di Bruce Springsteen ;)

    Spero in una presentazione estiva a Roma di entrambi i libri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non credo che Franzen verrà in Italia, stavolta. Io a Roma ci verrei volentieri, vediamo se mi invitano!

      Elimina
  12. Belli entrambi i pezzi, Silvia.
    Un abbraccione e... aspettiamo tutti con grande impazienza il tuo libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La data di pubblicazione è stata anticipata per permettermi di presentarlo al Salone, quindi uscirà in maggio anziché in giugno :-)

      Elimina
  13. Ma tu pensa ... avevo appena( tutta soddisfatta) copiato e incollato questo "Purity non è altro che la storia di un’altra famiglia, che all’inizio non sa nemmeno di esserlo; ed è probabilmente il libro migliore che potrete leggere quest’anno, nella traduzione esemplare di Silvia Pareschi." per farti tutti i miei complimenti ecc... ma poi ho seguito il link che suggerisci e scopro che già sapevi...
    Va bene, non ho fatto nessuno scoop ma sono felicissima che si parli così meravigliosamente di te.
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hehe, la mattina mi sveglio quando in Italia è gia pomeriggio, e nel frattempo gli amici di fb mi hanno già aggiornata su tutto!

      Elimina
    2. Grande spesa oggi all'esselunga. Nel carrello insieme a caffè, pasta, verdura, frutta.... c'era pure "Putity".
      Adesso però, gli toccherà farsi spazio tra i libri iniziati che giacciono da un po' sul comodino, intanto l'ho portato a casa :)
      Francesca

      Elimina
    3. Cavoli, lo vendono anche al supermercato!

      Elimina
    4. Emmenonmale che non vendono solo le scemenze di ragazzette "se mi ami non farmi soffrire!" ufff.

      Elimina
  14. Io aspetto il tuo libro, perché mi interessa di più. Poi, certo, se Alli mi passa Purity leggerò anche quello. Intanto complimenti :D

    RispondiElimina
  15. Tu sei la voce italiana di Franzen, Silvia. Sei tu che lo trasmetti al pubblico italiano. Complimentoni

    RispondiElimina
  16. Molto bello il tuo articolo sul blog Einaudi e complimenti (come sempre) per la traduzione. Attendo il tuo libro con impazienza...nel frattempo ho acquistato Means con grande interesse e curiosità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I racconti tradotti o il suo nuovo romanzo?

      Elimina