giovedì 22 settembre 2016

Le ragazze di Emma Cline



Esce oggi su "IL", la rivista del Sole 24 Ore, la mia recensione di Le ragazze, il romanzo di Emma Cline che uscirà tra pochi giorni per Einaudi Stile Libero. Se volete leggerla la trovate QUI.


E a proposito di recensioni, ne è uscita un'altra ai Jeans che trovate QUI.

11 commenti:

  1. Risposte
    1. Sì, giusto un cicinin. Però molto bello.

      Elimina
  2. Di Girls avevo letto la sinossi quando l'agente è venuta in libreria a presentarlo e mi aveva incuriosito parecchio, mi sa che me lo prendo. Bella anche la recensione ai Jeans!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stanno lanciando con gran fanfare, prendilo subito se non ti piace leggere "il libro del momento".

      Elimina
    2. ...e poi nomina ripetutamente Mendocino, e io ti ho puntualmente pensata :D Mi è piaciuto molto, mi è piaciuta molto la costruzione, la scrittura in sè, per un verso molto personale l'ho trovato addirittura illuminante a un certo punto! Brava Emma, ottimo esordio secondo me! Ah, e mi è piaciuta anche la traduzione, ormai non riesco più a non farci anche volendo (e poi perchè dovrei volere?)

      Elimina
    3. Sì, i luoghi mi sono molto familiari, non potevano darmi da recensire un libro più adatto a me (oddio, non per la trama, eh).

      Elimina
  3. Bellissima la tua recensione, il romanzo pare essere assai "curioso": inserire una vicenda intimistica e di pura fiction in un contesto notissimo avrà anche un effetto straniante per chi legge? Dell'autrice si leggono cose positive in ogni dove anche in merito allo stile. Inserisco nelle letture da fare! *_*
    Ho letto anche l'articolo sulla tua raccolta, che - prima o poi - leggerò (questa cosa dello sguardo disincantato su alcuni aspetti della vita negli States mi interessa parecchio), ne avevo già l'intenzione del resto.
    Alla prossima, ciao Silvia ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E'un metodo ben sperimentato, spesso, come in questo caso, con ottimi risultati. E sì, lo stile è straordinario.

      Elimina
  4. la wish-list si allunga...

    RispondiElimina
  5. Complimenti anche per la carriera di recensore, dopo quella di traduttrice, scrittrice e insegnante! Manca ormai solo quella di storica della letteratura :-)

    RispondiElimina