venerdì 23 novembre 2018

Sepolti vivi

Volevo fare un post su PragaTrappolaPerTuristi e su BerlinoMonAmour, ma nel frattempo sono arrivati gli operai e mi hanno spaccato e rimontato la cucina (come preliminare per il rifacimento del tetto, perché lo scarico del lavandino finiva nel pluviale e non era bello), poi è venuto l'imbianchino, poi sono venuti gli operai del ponteggio e poi... non è venuto più nessuno. Siamo sepolti vivi da tre settimane e non sappiamo quando tutto questo finirà. C'è chi dice a gennaio, c'è chi dice a Pasqua, c'è chi dice mai. Saluti dalla catacomba.


15 commenti:

  1. O pora stella ancora nel sarcofago stai 😱

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non si sa fino a quando. Ma adesso tremo al pensiero di quando inizieranno i lavori, ci sarà un rumore infernale!

      Elimina
  2. Che incubo! Ci siamo passati, nelle grinfie degli artigiani: noi abbiamo rischiato di rimanere senza un tetto, perché i lavori di ristrutturazione non finivano più e dovevamo lasciare la vecchia casa che avevamo venduto.
    Coraggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, continuo a sentire storie di lavori durati mesi... sembra proprio che sia la norma!

      Elimina
  3. E se li chiami per aggiornare la situazione, neppure ti rispondono: hanno da morire di fame, sti maleducati!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per non parlare dei disastri che stanno combinando :-/

      Elimina
  4. Ecco dove eri sparita, sequestrata da artigiani. L'hai detto tu "di doman non c'è certezza" o l'aveva già detto qualche altro...artigiano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non v'è certezza se non quella che finiranno molto più tardi di quanto avevano promesso!

      Elimina
  5. Va beh tanto fuori il tempo fa schifo! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti tutti dicono "ma questi lavori si fanno d'estate!", ma se immagino una roba così d'estate, chiusi dentro senza poter aprire le persiane né cenare sul balcone, penso che tutto sommato non ci è andata male (sempre che finiscano per l'estate. A proposito, hanno cominciato oggi).

      Elimina
  6. Vedo un lago uggioso dalla finestra di casa tua, quindi, come dice qua sopra Cri, con questo tempo schifoso meglio tapparsi dentro :)
    Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Stamattina sono partiti in quarta, li sento sopra la testa e mi sa che andrò a lavorare in biblioteca...

      Elimina
  7. Eccoti, cara Silvia, cominciavo a preoccuparmi. Tappi per le orecchie, biblioteche... Felice di ritrovarti qui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, al momento sto risolvendo andando a casa di un'amica, però questa alterazione della mia routine e questa cascata di rumore che mi piove addosso (per non parlare del buio) sono una minaccia per la mia tranquillità lavorativa. Faccio fatica a tenere tutto insieme, è come se mi restasse solo l'energia per il lavoro e per poco altro (a parte la palestra, che mi dà energia e mi consente di uscire di casa).

      Elimina