lunedì 28 dicembre 2015

Libri e viaggi per l'anno nuovo


Eccoci qua, domani parto per il mio viaggio.
Stamattina ho spedito il libro finito, che adesso comincia un nuovo viaggio da solo.
Nel frattempo ho cominciato a leggerne altri, che adesso se ne stanno tutti lì non finiti e mi toccherà portarmeli dietro.
Per rinfrescarmi l'antica passione springsteeniana ho cominciato l'ottimo Badlands di Alessandro Portelli. Poi sto leggendo i meravigliosi racconti di Michele Mari, Tu, sanguinosa infanzia. Poi avrò con me anche i racconti di Antonio Pennacchi Shaw 150, e poi M Train di Patti Smith... e poi vedremo, non ho ancora cominciato a fare la valigia.
Buon anno a tutti!

21 commenti:

  1. Ottime letture!! Grazie buon anno anche a te! Buon inizio 2016!

    RispondiElimina
  2. Nella letteratura ungherese il genere del racconto ha un ruolo privilegiato, peccato che tu non possa apprezzarlo per via della lingua.
    Tanti cari auguri di buon viaggio, di buon anno nuovo, e anche di tante buone letture!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A questo servono le traduttrici, no? Un abbraccio di buon anno anche a te!

      Elimina
  3. Ah, tu sei già avanti! Io ancora non so che libro portar con me. Rimando la decisione a domani sera, a zaino pronto.
    Buon viaggio my dear! Ovunque tu vada (no, mica sono curiosa. Chi? Io?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vado nel solito posto, ma mi racconto che è un viaggio e non un trasferimento (anche se temporaneo), così soffro meno alla partenza.

      Elimina
  4. Buon viaggio Silvia, ti aspettiamo con le solite nove ore di separazione, buone letture e buon inizio

    RispondiElimina
  5. Buon anno, buon libro e buoni libri! Ci risentiamo nel 2016!

    RispondiElimina
  6. Buon viaggio a te e al libro 🍀
    Sembra incredibile che tu soffra per questi trasferimenti, però capisco, ricordati che a e a termine, che potrai fare delle gite stupende (in un posto a caso che inizia per M... 😍😉)! che solo questo viaggiare di frequente ti dà lo sguardo *allargato* che ti permette di scrivere e forse passerà meglio. Un abbraccio, buon anno e buon tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, eppure solo quando ho cominciato a viaggiare tanto mi sono accorta di essere così attaccata a casa mia.
      Tantissimi auguri di un buon 2016, e speriamo di vederci ancora come nel 2015 :-)

      Elimina
  7. Al 2016 con nuovi entusiasmi... buon tutto :**

    RispondiElimina
  8. Buon viaggio al libro e che arrivi presto a destinazione, ossia da me in libreria e poi su mille comodini e in diecimila zaini e borsette (i trolley no, quelli li odio!). Poi buon viaggio e buon approdo a te e soprattutto un 2016 pieno di gioia, amore e gratificazioni! P.s. Adoro Michele Mari!

    RispondiElimina
  9. Un Buon Anno a te con l'ausilio di veder presto in libreria il nuovo libro e l'augurio di vederlo soprattutto in una libreria. Quale? Lo scoprirai presto!

    RispondiElimina
  10. Mi viene in mente la Montalcini, che nel caos volgare degli anni '80, a chi le chiedeva come avrebbe passato il Capodanno disse: a letto, con un libro. Miglior augurio non posso fare, di un 2016 ricco di libri ...

    RispondiElimina
  11. Buon 2016, Silvia bedda! Grazie di esserci come blogger, come traduttrice e come scrittrice

    RispondiElimina
  12. Felice 2016, Silvia! Di libri e esperienze uniche!
    Barbara

    RispondiElimina
  13. Grazie a tutti, sono fortunata ad avere trovato amici blogger così congeniali. Buon 2016 a tutti voi!

    RispondiElimina
  14. Che bello, hai finito il libro! Non vedo l'ora di incontrarlo nel suo viaggio da solo ;-)

    RispondiElimina