mercoledì 9 dicembre 2015

Una gita al Monte Rosa con le foto di Mr K

Lunedì abbiamo fatto una bella gita sul Monte Rosa, partendo da Macugnaga e prendendo la funivia fino al passo del Monte Moro, a 2800 metri. La neve non c'è, cioè, quella che vedrete è solo una spolverata di neve ghiacciata, sufficiente a rendere così sdrucciolevole la discesa per il rifugio da costringermi a percorrerla con il culo, ma del tutto insufficiente per gli sciatori, e infatti gli impianti erano chiusi. A noi comunque non ce ne fregava niente perché non sappiamo sciare. In teoria siamo andati fin lassù per camminare un po', ma a causa della neve sdrucciolevole ci siamo limitati ad abbuffarci al rifugio e poi siamo ridiscesi. 
Io avevo con me la mia fantastica macchina fotografica con lo zumone, ma dopo pochissime foto, tra cui questa graziosa madonnina che vi mostra anche quanto siano pelate le cime


la batteria mi ha abbandonata. Ma niente paura! Anche Mr K aveva portato la sua macchina fotografica. Eccolo qui, infatti, che la prepara


Ha scattato centinaia di foto, e io ho scelto per voi le più belle. Così ora posso felicemente illustrare la gita con le meravigliose foto di Mr K. Cliccateci sopra se volete vederle in tutto il loro splendore. Lui non le ha viste, perché, per dirla con parole sue, i suoi sono esperimenti che non riguarda mai. Forse ora capirete perché.

Macchinario montano con dettaglio:



Tracce nella neve:


Dettagli del rifugio:



A tavola:










Paesaggi e ritratti:

Natura morta:

Dalla funivia: la serie "Siberia":

Food porn:

Bricco del tè da distanza molto ravvicinata:

Alcune luminose immagini del viaggio di ritorno:














Sul traghetto:


Ritratto di un'amica:


37 commenti:

  1. Spassoso racconto è fotografie altrettanto ... "spassose" ? ��

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, appena le ho viste mi sono depressa, ma poi ho pensato che era meglio prenderle sul ridere.

      Elimina
  2. come ho potuto vivere fino ad ora senza vedere il dettaglio di una pepiera del monte rosa? :) è un mito Mr K , mi piace molto il dettaglio esterno del rifugio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'imbuto, dici? Anche il distributore non è male, no?

      Elimina
  3. Ahahah bellissime! A me piace quella della mano con la forchetta :)

    RispondiElimina
  4. Begli esperimenti! l'ultima è bellissima, mi piace!
    Monte Rosa? Qui dietro casa.
    si fa per dire...
    Ciao Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ultima sembra uscita da South Park :-D

      Elimina
  5. molto interessanti questi esperimenti!
    ..però Mr K è troppo elevato per me.. perché io non riuscirei mai a NON riguardare le foto che faccio, nemmeno gli esperimenti meno riusciti (perchè si può imparare anche da quelli)
    E invece lui non ha bisogno ... è un puro! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me lascia perplessa questa cosa di non riguardare le foto... mi ha detto che gli basta vederle sul display della macchina per capire come sono venute. Mah!

      Elimina
  6. Docufoto, la testimonianza di passaggi e presenze (la tua mano con la forchetta; cosa suggerisce l'impugnatura?)
    Ah, la foto sotto "paesaggi e ritratti" mi ha ricordato il piccolo popolo di David Gilliver. Gli artisti, i filosofi, gli scienziati... sono sempre avanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, alcune foto hanno proprio un effetto Gilliver. Sarà per via dello strano obiettivo a soffietto che ha usato.

      Elimina
  7. mai stato sul monte rosa :( cavoli che bello che dev'essere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Yeeee! Un monte che io conosco e tu no! Non era mai successo! :-D

      Elimina
  8. Direi esperimento riuscito ... a me piacciono quelle sul traghetto, da lacustre quale sono (il tuo intenso primo piano lo potresti mettere nell'interno del tuo libro).
    p.s.
    Sulla mancanza di neve in montagna, e sul clima pazzo (ma non stupido, lancia segnali), vorrei farne un post ecologista, vediamo se trovo il tempo e la voglia).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non solo la mancanza di neve: qui sono fiorite le primule, e ho sentito più di una persona che è stata punta dalle zanzare.

      Elimina
  9. Ecco, le macchine fotografiche abbandonano sempre sul più bello!
    Sono affascinata dall'obiettivo a soffietto di Mr K, mi piace un sacco l'effetto che crea. La mia preferita à quella del macchinario montano, bel contrasto di colori, ha una luce bellissima. Anche la tua mano ha il suo perché...
    Che non riguardi le foto è proprio da artista, come ti hanno già scritto, inarrivabile per me ;-) Semmai io non le riguardo [tutte] perché ho poco tempo, o come dice mio marito ne scatto troppe, devo ancora finire di riguardare quelle di questa estate, tanto per dire.
    Che bella gita deve esser stata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'obiettivo a soffietto è bello, ma complicato da usare, perché lo devi manovrare con le dita. Per questo sta facendo tanti esperimenti!
      Davvero non hai ancora rivisto tutte le foto di quest'estate? Ma quante ne hai fatte? :-D

      Elimina
  10. Adoro le foto dei dettagli, l'estro di Mr K poi non può che migliorare le cose! Deve essere stata divertente anche la discesa "di culo"... o no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la discesa era ripidissima e ci stavo mettendo una vita a farla in piedi, così mi sono detta, 'fanculo, anche se mi bagno i pantaloni me li asciugherò al rifugio, e in effetti è andata così. La prossima volta porto uno slittino!

      Elimina
  11. Queste foto ci offrono un punto di vista diverso dal solito, e a me piacciono molto. Hai fatto una gita che sogno da parecchio tempo, la funivia, il rifugio caldo, buon cibo. . Che voglia! La neve e il freddo però non mi piacciono, anche se quest'anno l'inverno non vuole arrivare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, le foto di Mr K stanno trovando un sacco di estimatori!

      Elimina
  12. Io voto per le tracce sulla neve. Me le stamperei ed appenderei in casa. Cosi', una di fianco all'altra.

    RispondiElimina
  13. Devo dire che Mr K ha un bell'occhio, "forse" è la messa a fuoco che va un po' rivisitata.
    La foto del macchinario montano è strepitosa!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti sta sperimentando l'obiettivo a soffietto, che gli consente di mettere a fuoco un punto e sfocare il resto, ma per ora i risultati sono discontinui...

      Elimina
  14. C'è un che di ...Hopper-iano nelle ultime e di ManRay-ano nelle tracce sulla neve, ma, a ben vedere quella dell'imbuto mi incuriosisce molto. Dite a Duchamp che è un dilettante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E infatti Duchamp è il suo primo ispiratore!

      Elimina
  15. Adoro la natura morta!!! E' ironica, ma contiene una critica velata al cibo in plastica. E il food porn mi ricorda un po' Spoerri per i colori (va be'... i suoi piatti erano vuoti). E poi c'è tanto Hopper, certo! Bravo Mr K!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cavolo, pure Spoerri! Ora glielo dico, sarà contento!

      Elimina
    2. Aspettiamo altre foto naturalmente!

      Elimina
  16. Mi inserisco tra gli estimatori di Mr K! Il cappello con gli occhiali è straordinario!
    Noi ci riproponiamo di acquistare una macchina fotografica decente ogni volta che andiamo in montagna. Guardiamo le foto scattate con la mia macchinina scadente e cerchiamo d’individuare chi fosse quella macchietta in mezzo all’erba: una marmotta? Mah… a me quelle cose sembrano corna.
    Anno dopo anno, sempre lì a far lo stesso errore. E ‘sta macchinetta un po’ più professional non si compra mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su, dai, provateci per Natale! Una bella macchinetta dà molta soddisfazione.

      Elimina
  17. In effetti.... Mr K è decisamente artistico!!!!!!

    RispondiElimina