lunedì 13 gennaio 2014

Cronache della tiroide/4. Le prime analisi

Da quando ho cominciato la terapia sto sempre meglio, i sintomi sono praticamente scomparsi (compresa, ahimé, la fame lupesca accompagnata da dimagrimento). 
Il 23 dicembre ho fatto il primo controllo, di cui in teoria avrei dovuto sapere i risultati entro una settimana. Ma non avevo fatto i conti con il Natale. E poi con il Capodanno. E poi con le ferie del medico che mi segue. E poi con l'infermiera del reparto che alle mie telefonate rispondeva ogni giorno "sì, certo, riferirò il suo messaggio". E poi nessuno mi richiamava. Nel frattempo ho scoperto di poter consultare i risultati delle mie analisi online, ma è stato un sollievo di breve durata, perché quando finalmente ho potuto accedere alla pagina - previa visita all'asl per l'attivazione delle "credenziali" - ho trovato solo una parte delle mie analisi, quelle non specifiche per la tiroide. Mentre ormai mi stavo guardando intorno per cambiare ospedale, finalmente il 10 gennaio ho ricevuto la telefonata del medico. Ed erano buone notizie. Dei due parametri da tenere sotto controllo, il primo si è regolarizzato, e il secondo è ancora un po' sballato ma va meglio. Il prossimo controllo sarà il 23 gennaio, e se va bene potrò cominciare a ridurre i farmaci. 
Nel frattempo sto praticando ogni giorno la seduta di yogaterapia studiata ad hoc dal maestro che seguo da tanti anni, e sono sicura che anche questa mi sta aiutando.
Presto tornerà Mr K, e finalmente potrò andare in montagna a ciaspolare!

37 commenti:

  1. secondo me la guarigione completa si avrà con il ritorno di Mr K e le ciaspole ai piedi

    RispondiElimina
  2. Ma sei attivissima: nuoto, yoga e ciaspole! Ma chi ti ferma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Haha, no, è solo un'impressione! Il nuoto è sospeso da un po', e sulle ciaspole non ci vado da anni. L'unica cosa che faccio sul serio è lo yoga, una volta alla settimana in gruppo (quando sono in Italia, ché io lo yoga americano lo disprezzo con tutta me stessa) e tutti i giorni da sola con la mia seduta individuale ad hoc (che il mio maestro mi prepara ogni tot mesi dal lontano 1999, e che adesso è stata convertita in seduta di yogaterapia).

      Elimina
  3. E lo vedi che le buone notizie le hai anche tu?! Certo personali, ma essere in salute, ridurre le medicine, aspettare il ritorno del proprio amore per mettere in atto progettini felici è una bella notizia :)

    RispondiElimina
  4. Tutte ottime notizie, sono contenta! :D

    RispondiElimina
  5. Wow, mi fa piacere che siano tutte ottime notizie.
    E la ciaspolata sarà la ciliegina sulla torta!
    Un MozAbbraccio, Silvia! :D

    Moz-

    RispondiElimina
  6. Bellissime notizie! Buone ciaspolate con Mr K! :-)

    RispondiElimina
  7. Cara Silvia,
    arrivo adesso con un commento che avrei voluto scriverti gia' al primo post sulla tiroide. Ti chiedo scusa a nome di tutta la classe medica per lo spavento ingiustificato. Lo so, capita. A me e' successo tante volte da medico e una volta da paziente. Tutte le volte che ho contribuito a togliere il sonno a pazienti e famiglie, per ragioni poi fortunatamente immotivate, mi son sentita una merda. Ma, magra consolazione, mi sono sentita e continuo a sentirmi tutt'oggi ancora piu' merda - no, il termine merda non basta! - per tutte le volte in cui ho rassicurato e detto "ma no, guardi, lo facciamo solo per scrupolo ma secondo me non e' nulla" e poi si sono annunciati drammi. Ecco, in quella situazione il paziente e la coscienza non perdonano. E c'han ragione.
    Davvero, scusa. E' che la medicina non e' una scienza. E' fatta da uomini trattando della materia stessa di cui quegli stessi uomini sono fatti. E' umanita', con tutto il buono e il brutto che nell'umanita' c'e'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio tanto per le tue parole. In realtà quello che sempre ferisce i pazienti è sentirsi trattati come numeri, quando il medico - e mi rendo conto che spesso la colpa è del sistema, e non del singolo - non prende in considerazione la persona ma solo la malattia. Devo dire che finora non mi è mai capitata questa sensazione, e per questo non me la sono affatto presa con il cardiologo che mi ha un po' spaventata, perché in realtà era un brav'uomo e un bravo medico e si era semplicemente spaventato anche lui.

      Elimina
    2. Perfettamente d'accordo. Io vado fuori di testa quando sento colleghi dire "Ho visto un'encefalite". No, caso mai, un paziente con encefalite!

      Elimina
  8. Bene!! Avevo letto il tuo fb e mi ero chiesta cosa fosse successo con la sanita' norditaliana...noi del sud siamo ben abituati alla completa inefficienza. Spero tu possa star meglio ma soprattutto ciaspolare tanto senza affaticarti :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che al momento l'ospedale è sotto osservazione, faccio sempre in tempo a cambiarlo, i consigli su dove rivolgermi intanto li ho raccolti. Certo che questa disparità fra nord e sud è proprio pazzesca.

      Elimina
    2. Fortunatamente questa disparità è meno forte di quanto sembra ed esistono ottimi ospedali anche al sud.
      Quel che più importa e che tu stia bene, mi fa davvero piacere che continui a migliorare e ti auguro che quest'ascesa duri molto, attendiamo la tua medaglia olimpica nella ciaspola.

      Elimina
    3. Grazie Luciano, sei sempre molto gentile :-)

      Elimina
    4. Volevo dire anche io che al sud ci sono anche ospedali buoni, e poi al di là di eventuali carenze nelle attrezzature può capitare di trovarsi comunque bene perché si ha a che fare con medici che sono sono persone. La malsanità non è legata alla geografia, ecco. Comunque buone notizie, vedo, solo la yogaterapia ad hoc mi ha lasciata senza parole.. si vede che io dello yoga non so proprio nulla!
      Buona ciaspolata (quando sarà)!

      Elimina
  9. Buona ciaspolata, la miglior cura!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seguita possibilmente da grande piattone di polenta!

      Elimina
  10. Contenta per le ottime notizie!!!!
    Ma quindi per questo semestre gli Stati Uniti sono saltati? Senti, ma non capiti mai a Milano di giovedì? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così, stavolta viaggia Mr K! Finché non mi sono stabilizzata non mi muovo, sai che ansia altrimenti?
      Accidenti, il giovedì è proprio il mio giorno dello yoga, in genere non mi muovo di giovedì! Però posso sempre spostare la seduta. E' il giorno in cui hai la lezione di ebraico?

      Elimina
  11. Sono contentissima che tu ti stia riprendendo alla grande.E ora ti aspetta la montagna e Mr.K
    Cara mia,ora la strada è in discesa: il meglio deve ancora venire!!!

    RispondiElimina
  12. Ciao Silvia,
    felice che tu stia meglio e spero che ti riprenderai del tutto! Un abbraccio, buone ciaspolate e buon anno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lilith, grazie e buon anno anche a te!

      Elimina
  13. Tutto è bene.... eccetera.
    Ho partorito la settimana di Natale, potrei scrivere fiumi di parole, ma non porterebbe a niente di buono, e sono molto colpita dall'intervento di Slicing Potatoes, è proprio così: la medicina non è una scienza esatta e i medici sono persone, per fortuna alcune sono fantastiche!
    Sono contenta per te! Il quadro promette bene e poi quando tornerà Mr K e andrai a ciaspolare sicuramente ti sentirai come nuova! ;) :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Motivo in più per detestare il Natale (per i disservizi, non certo per il compleanno di eSSe!).

      Elimina
  14. Fiuu menomale!Silvia, non ti avevo mai letto cosí romantica,a casa che guardi alla finestra aspettando l'arrivo di Cavaliere Keats. Piccioncini!

    RispondiElimina
  15. molto contenta per te!!! evviva le ciaspole!

    RispondiElimina
  16. Dai che le cose si stanno sistemando.

    Buon mercoledì!

    RispondiElimina
  17. Buone notizie, continua così <3
    Yogaterapia m' incuriosisce.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La settimana prossima ho appuntamento per la seconda seduta!

      Elimina
  18. Ho iniziato la pratica yoga da pochi mesi. Ne so ancora molto poco, ma ne avverto in generale le capacità terapeutiche fisiche e mentali. Non sapevo si potesse applicare per migliorare qualche problema specifico. Comunque in bocca al lupo !

    RispondiElimina