venerdì 27 gennaio 2017

Distopia/6


Come annunciato qualche giorno fa, un ordine esecutivo impone un blocco di 90 giorni ai visti dei cittadini di Iran, Iraq, Siria, Yemen, Sudan, Libia e Somaliasospende l'ingresso di tutti i rifugiati per un periodo di 120 giorni e sospende a tempo indeterminato l'ingresso dei rifugiati siriani. Nello stesso tempo, Trump afferma che verrà data la precedenza ai rifugiati siriani di religione cristiana.
Persino Dick Cheney non è d'accordo.
Appena entrato in vigore l'ordine esecutivo, detentori di visto e di green card sono stati fermati e trattenuti in aeroporto.

- "È evidente che il suo vocabolario limitato è il riflesso di una mentalità ristretta." I traduttori di Trump affrontano un compito ingrato.

- Dopo la disastrosa audizione di Betsy DeVos davanti alla commissione del Senato (nella quale ha sostenuto, fra le altre cose, che è necessario permettere l'uso delle armi nelle aule scolastiche per "difendere gli alunni dai grizzly"), sembra che nessun senatore democratico voterà per la sua conferma a ministro dell'Istruzione. Per chi legge l'inglese, QUI c'è un interessantissimo e agghiacciante articolo di Kristina Rizga su Betsy DeVos (che con la sua fondazione ha donato 8.6 milioni di dollari alle scuola private cristiane fra il 1999 e il 2014) e il paese dove è cresciuta, Holland in Michigan, dove i residenti sono tutti buoni cristiani, non è permesso gridare o fischiare tra le 11 di sera e le 7 del mattino, e se le autorità decidono che il tuo steccato è un po' troppo cadente lo fanno sostituire e poi ti mandano il conto. 

- La nuova ambasciatrice di Trump alle Nazioni Unite, Nikki Haley, afferma che "prenderà i nomi" degli stati che non appoggiano gli Usa.

- Mike Pence, rigoroso antiabortista, parla alla marcia pro-life di Washington, un atto inusitato per un vicepresidente.

- Ovviamente non sono l'unica che ha pensato di compilare una rassegna degli orrori dell'amministrazione Trump: QUI ci sono le 23 cose terrificanti fatte da Trump negli ultimi 7 giorni secondo la rivista New Statesman (che conclude segnalando che l'Economist ha declassato gli Usa da "democrazia compiuta" a "democrazia imperfetta"). QUI invece c'è l'articolo del National Resources Defence Council su una prima settimana disastrosa dal punto di vista della protezione dell'ambiente.

- Trump vuole togliere le sanzioni alla Russia. Molti repubblicani sono contrari.

- E infine, per ridere un po', gli olandesi mandano un videomessaggio a Trump

17 commenti:

  1. Oh, ma negli States in questi giorni non vi fate proprio mancare niente, eh?

    RispondiElimina
  2. Link interessantissimi anche oggi... certo non confortanti -_-
    Spaventa l'insieme, c'è poco da fare. Anche la politica adottata verso la Russia preoccupa e non poco (tante chiusure interne tra economia e immigrazione, ma apertura a un paese da sempre considerato "la nemesi", come si fa a non esserne perplessi?).
    Avevo già visto il video! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti si sperava che i repubblicani si scandalizzassero di questa amicizia con il grande nemico russo, e invece niente. Non funziona più neanche quello.

      Elimina
  3. Fantastico il video! Grazie per averlo messo alla fine, stempera un po' il terrore dato dalle notizie precedenti..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono bellissime anche le parodie del Saturday Night Live in cui Alec Baldwin imita Trump, le hai viste?

      Elimina
  4. ne uccidono più i grizzly dei paranoici armati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente Trump è un campione della lobby delle armi.

      Elimina
  5. Razzismo e nazionalismo allo stato puro, nella politica di Trump.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che aveva annunciato fin dall'inizio. Lo hanno votato per questo.

      Elimina
  6. A parte le notizie terrificanti, ho trovato molto interessante l'articolo sulle difficoltà di tradurre il mostro senza essere additato come responsabile della sua incapacità di esprimere qualche pensiero compiuto.

    RispondiElimina
  7. Sono terrorizzato dalla Devos!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ernest, l'autrice del lungo articolo di Mother Jones su Betsy DeVos è una mia amica, una giornalista che si occupa di temi legati all'istruzione. Mi ha raccontato la sua visita a Holland, Michigan, e mi sono venuti i brividi. Sembrava un racconto di Stephen King.

      Elimina