mercoledì 4 gennaio 2017

La scelta della palestra


Tutto è cominciato (la prendo alla larga) l'estate scorsa, un momento che per me è stato un po' traumatico, nel vero senso della parola. Dopo la rovinosa caduta in cui mi sono massacrata le mani, ho preso l'aereo e mi sono sderenata un ginocchio. Stavo cercando di ruotare la bocchetta dell'aria, in una posizione innaturale dovuta allo spazio ridicolmente ristretto fra un sedile e l'altro (cose che ovviamente non succedono in business class, anche se devo dire che da quando sono arrivata ho un torcicollo mostruoso, perché qualcuno di quei ricchi stronzi mi aveva fregato il cuscino e il cameriere della Regina ha dovuto costruirmene uno con una federa e due coperte arrotolate), quando ho sentito un CROC e sono ricaduta sul sedile urlando come se mi avessero sparato. Poi ho dovuto fare tutto il viaggio con quella sgradevole sensazione dolorante che andava dal ginocchio alla coscia. A un certo punto mi sono alzata per sgranchirmi, e mentre tentavo di stirare l'altra gamba, il ginocchio sderenato si è piegato verso l'interno come se fosse di gomma, tipo Olivia, per intenderci.


Dopo qualche settimana, visto che il ginocchio era migliorato un po' ma non tantissimo, ho deciso di vincere il mio terrore di medici e paramedici americani e sono andata da un fisioterapista consigliato da un'amica. Il fisioterapista Don, esaltato dall'amica come una specie di mago - secondo me anche per la sua notevole presenza fisica, visto che è un ex fotomodello che però tenta di nascondere il suo passato di bellone ma non ci riesce del tutto - mi ha diagnosticato una "subluxed patella" (sublussazione del ginocchio) e mi ha dato degli esercizi da fare a casa per rinforzare il ginocchio. Il segreto, a quanto pare, sta nel rinforzare i muscoli.

Tornata in Italia sono andata da un'altra fisioterapista, che oltre a farmi la Tecar per sciogliere la "gomma" che mi era rimasta sulla gamba in seguito alla rovinosa caduta n.1, ha sputato sulla diagnosi del bel Don e ha detto che secondo lei avevo una stiramento della fascia laterale qualcosa. E poi, pur guardando con enorme disprezzo il foglio con gli esercizi consigliati da Don, mi ha a sua volta esortata a rinforzare i muscoli (che, come Olivia, non avevo). 
E così ho preso la grande decisione: mi sono iscritta in palestra.
La notizia della mia iscrizione in palestra ha suscitato la medesima incredulità a suo tempo suscitata dall'annuncio del mio matrimonio. "Tu sposata?!?" "Tu in palestra?!?"
"Sì, be', ma mentre faccio gli esercizi ascolto gli audiolibri", rispondevo tutta soddisfatta, suscitando l'orrore di diverse persone (tra cui il mio maestro di yoga, che aveva a sua volta fornito una diagnosi alternativa per il mio ginocchio, qualcosa a che fare con i legamenti) che mi hanno detto: "Ma no, devi sentire i muscoli perché l'attività abbia effetto!" Ma per favore, mi rompo già abbastanza le balle a fare attività fisica, se poi mi togliete gli audiolibri come faccio?

1/Continua


31 commenti:

  1. Ti avrei consigliato lo yoga, ma già lo fai ... e allora palestra. Tu in palestra?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa migliore è che posso andarci quando voglio!

      Elimina
  2. Audiolibro satanico insomma, che inficia il beneficio dell'esercizio fisico XD Oddio, morta dalle risate! (Gradisco parecchio gli audiobook, come forse ricorderai...)
    Ho capito che "tutti" concordano sul rinforzare la muscolatura... in quanto al come procedere attendo il seguito del post sportivo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia c'ero riuscita, il problema è qui... ma domani provo una cosa nuova e vediamo cosa succede.

      Elimina
  3. Ahaha, mamma mia!
    Mi spiace per le disavventure rovinose del recente passato... Ma... audiolibri in palestra? Non è meglio un po' di musica? XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ogni tanto sento anche la musica, ma mi diverto di più con gli audiolibri!

      Elimina
  4. Ciao. Nel 2004 il medico degli ossi, di cui ora on mi viene alle labbra il nome corretto, disse che il mal di schiena era dato da due ernie, ma che le ernie non si operano più, si fa ginnastica. Seguii il suggerimeto e cominciai a andare dalla Daniela Gabrielli , qui ad Arezzo, e in seguito ripresi una vita senza mal di schiena, se non di rado. Ora sono cinque anni che non vado più, ma ancora ne sento i benefici, e spero di poterci tornare presto. Però la ginnastica è percezione del proprio corpo, un viaggio anch'essa, quindi farla ascoltando qualcos'altro non è una buona idea. Ti presterei la Daniela, le sue battute e le cose che sa, ti divertiresti tanto e staresti presto meglio con un corpo più forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo mi è un po' lontanuccia, la Daniela Gabrielli ;-)

      Elimina
    2. confermo anch'io, devi sentire SOLO il muscolo. Lascia stare audiolibri o musica. Almeno fino a quando non avrai raggiunto buoni risultati.
      Io ho le due rotule deviate da 10 anni ormai e certo non ho intenzione di operarmi. L'unica cosa per me , così come per te è rinforzare il quadricipite, e lo devi imparare a conoscere... Ma ci vuole tempo! sennò se ti fidi delle prime percezioni che ti sembra avere di lui, eh poi finisce che ti abbandona e manco te ne accorgi!

      Dopo tutto questo pippone, ecco io sono una sciagurata e la palestra lo abbandonata da tempo...ma forse posso ancora rimediare.

      Elimina
    3. Adesso faccio pilates, dove di ascolto ce n'è già un bel po'. Poi vado a pilates e stasera ho provato anche hatha yoga. Non mi riconosco più! :-D

      Elimina
  5. In palestra ci sono andata fino all'inizio dell'università, poi mi ci sono iscritta cinque o sei anni fa approfittando di un offerta. Avrò fatto due lezioni, tra i vari mister muscolo che si beavano davanti agli specchi e fanciulle in affanno impegnate a snellire l'interno coscia. È stato lì che ho capito che la mia strada era lo yoga :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il segreto, almeno nel mio paesello, è andarci al mattino. Ci sono solo le signore, nessuno che si guarda i muscoli allo specchio!
      Quanto allo yoga, lo pratico ormai da quasi vent'anni, e il mio maestro dice che faccio benone ad andare anche in palestra :-)

      Elimina
  6. Non saprei che dire : mai frequentato una palestra in vita mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, ma perché tu fai cose più belle, vai in montagna!

      Elimina
  7. Le mie uniche recenti esperienze di esercizi per sgranchirsi sono legate al tai chi; quando si arrivava a quelli per le ginocchia era tutto uno scrocchiare delle ossa del gruppo che sovrastava la sottile musica orientale di sottofondo. Nel mio caso, comunque, siamo già a quella che molti considerano la "ginnastica per nonni". Comunque, anche qui, si tratta di rinforzare i muscoli.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, volevo fare tai chi qui a Chinatown, ma a quanto pare non c'è un corso per principiantissimi come me :-(

      Elimina
  8. Beh dai almeno ci stai provando. Io ho solo esperienze negative con le palestre, ho provato a iscrivermi almeno 4 volte. Pagavo ma non andavo, alla fine mi sono arresa. Nell' ultimo anno ho provato con le lunghe camminate(un'ora non un minuto in più)ma ho abbandonato anche quelle. Da tre mesi faccio yoga...vediamo quanto durerà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, vedo che qui non sono l'unica refrattaria all'attività fisica!

      Elimina
  9. La palestra mi terrorizza. Mi sentirei più a mio agio a correre nuda per la strada (non è vero, ma è per rendere l'idea).

    Quest'estate avevo male alla coscia, ho un amico che fa il preparatore sportivo e gli ho detto "mi fa sempre male il muscolo, secondo te da cosa dipende?" lui mi tocca e "Simo, qui non c'è nessun muscolo"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anch'io non so cosa siano i muscoli, ma devo dire che adesso che gli ho scoperti non mi dispiacciono!

      Elimina
  10. In Italia la tecar è la panacea di ogni dolore. La prescrivono per tutto (il mio ginocchio sinistro ne sa qualcosa). La storia del rafforzamento dei muscoli, ahimè!, è vera. Ed io che, pur essendo una sportiva, odio le palestre, ogni tanto mi ritrovo lì a sollevar tristemente pesi (solo quando mi rompo qualcosa. Poi mi rimetto, mollo la sala pesi e mi rompo nuovamente...) Il mio problema sta nel non riuscir a trovare una palestra poco frequentata. Il tuo compromesso, forse, mi spingerebbe a frequentarla un po' di più e rompermi un po' meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho visto che la tecar te la fanno per qualunque cosa... mah.
      Per quanto riguarda la palestra, ho la fortuna di poterci andare di mattina, quando c'è poca gente e gli sporadici manzi narcisisti sono perfino divertenti da guardare.

      Elimina
  11. potrebbe essere un'idea quella degli audiolibri :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho cominciato con 1984 che però era decisamente troppo deprimente, così sono passata a Alice nel paese delle meraviglie e poi a Il buio oltre la siepe.

      Elimina
  12. Oh no! Essere costretta ad andare in palestra è come essere costretta a prendere medicine... Io solo una volta ci sono riuscita, è stato quando pensavo di avere un problema con la respirazione e il mio medico mi aveva dato ragione e prescritto uno spray per l'asma...
    ...
    Ho suscitato lo stesso stupore: io in palestra? e di mia spontanea volontà?? Certo: pur di non prendere medicine ;) Comunque preferisco lo yoga che faccio a casa :D
    Spero che la palestra funzioni per il tuo ginocchio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha già funzionato!
      Anch'io faccio yoga a casa, ma non mi basta più... questo sarà il mio anno della fitness :-D

      Elimina
  13. Ma lo yoga non basta a rinforzare i muscoli (ho visto "Fuga di Mezzanotte")?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dallo yoga. Quello che faccio io non è per niente muscolare, al contrario di quelli che vanno di moda qui negli Usa.

      Elimina
  14. Anche per il mio ginocchio: muscoli. Tra i muscoli e la palestra non so cosa richieda lo sforzo maggiore. Sarà che non ho incontrato un Don come il tuo, quelli con la tonaca sono votati ad altri esercizi e non credo siano di giovamento ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, guarda, mi sa che questo Don è tutt'altro che prete!

      Elimina
  15. Non ho mai provato gli audiolibri! Non mi alletta molto l'idea!
    E nemmeno quella della palestra! :D

    RispondiElimina