giovedì 8 marzo 2012

Una gita ai Sutro Baths


 

I Sutro Baths erano un grande stabilimento termale, aperto nel 1896 nella zona occidentale di San Francisco dal ricco imprenditore ed ex sindaco della città Adolph Sutro. L'enorme struttura in vetro, ferro, legno e cemento armato sorgeva in una piccola insenatura sotto la Cliff House.
















I visitatori potevano scegliere fra sette piscine, una di acqua dolce e sei di acqua salata a diverse temperature; in più avevano a disposizione un museo, una sala da concerti con 8000 posti a sedere e anche, per un certo periodo, una pista di pattinaggio. Durante l'alta marea, l'acqua entrava direttamente nelle piscine dal vicino oceano, riciclando 7600 m³ d'acqua in circa un'ora. Durante la bassa marea, una potente pompa, collocata all'interno di una grotta al livello del mare, poteva riempire i serbatoi a una velocità 380 L/s, riciclando tutta l'acqua in cinque ore.

I bagni erano serviti da una linea ferroviaria, che correva lungo le scogliere di Lands End con una vista mozzafiato sul Golden Gate.
 


A causa degli altissimi costi operativi e di manutenzione, i bagni vennero chiusi nel 1966, e poco dopo un incendio (doloso) distrusse l'edificio. Tutto quel che rimane del sito sono muri di cemento, scale e passaggi, un luogo surreale e meravigliosamente fotogenico. Non c'è più nemmeno la ferrovia, ma il sentiero che conduce alle rovine ne ripercorre il tracciato.


  







Oltre alle mie foto (che si possono vedere meglio nel set San Francisco su Flickr), qui sotto troverete due filmati: il trailer di un documentario sui Sutro Baths, che vi mostra come apparivano i bagni ai tempi d'oro, e uno spezzone di pellicola del 1902 con una ripresa dal trenino che portava ai bagni.







 

17 commenti:

  1. Grazie Silvia, bellissimo post. Mi hai rivelato un posto che ignoravo. Se mai ne avessi avuto bisogno, ho un'altra buona ragione per tornare a San Francisco.

    RispondiElimina
  2. Grazie, anche oggi ho imparato qualcosa.

    RispondiElimina
  3. Grazie! Devo dire che, malgrado io rimanga comunque inestirpabilmente legata all'Italia, questa città mi piace sempre di più.

    RispondiElimina
  4. Posizione spettacolare!
    Peccato per l'incendio, ma anche le rovine non son male.
    Chiuso per gli alti costi? Immagino allora che da una certa epoca in poi quel tipo di terme sia andato "fuori moda" (se penso agli anni '60 in California forse non fatico a crederlo).
    Sigh, ma comunque anche così resta un posto bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, forse era andato un po' fuori moda, ma credo che il problema risiedesse soprattutto nelle manie di grandezza del signor Sutro. Sette piscine e una sala da concerti con 8000 posti a sedere? Comunque è proprio un posto affascinante, con quelle rovine recenti che sembrano quasi antiche (se non fosse per il cemento armato che spunta qua e là).

      Elimina
  5. Carla Palmieri8 marzo 2012 01:07

    Quoto Andrea. Grazie!

    RispondiElimina
  6. Caspita! Non conoscevo questo posto! Dev'essere stato bello!!

    RispondiElimina
  7. Bellissimo!! E anche i filmati sono davvero interessanti, il secondo sembra quello del nostro Istituto Luce e invece e' firmato Thomas Edison inc.
    Ma sbaglio o nel primo c'e' una breve ripresa di una funicolare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione! Era lo "sky tram", che collegava la Cliff House con Point Lobos. Brrr...

      Elimina
  8. Grazie per la nuova scoperta :) Più tardi guarderò i video. Peccato per l'incendio doloso, distruggono sempre cose bellissime.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'incendio doloso è scoppiato poco prima dell'anunciata demolizione... Wikipedia cita questo sito, dove si dice:
      "The pools were already losing money in the 1930's so they were looking for anyway they could to keep it going. Sutros broke even for awhile as a result of that but finally the Sutros sold it outright to the Whitneys around 1954. It continued into the early 1960's until the Whitneys just couldn't keep it going anymore. It was closed and the place was in the process of being sold but the sale fell through. The Whitneys were faced with carrying a property that was very quickly going to put them out of business so they had to do something. I think it's time to tell the truth here. This may hurt some of my family but, here goes. Yes the fire was deliberately set. Two people in San Francisco city government were each paid $120,000.00 each in advance to look the other way. So the fire was set and that was that.
      All of the people who participated in it are dead now and the insurance money they got after the fire is long gone."

      Elimina
    2. Certo che un'altra soluzione si sarebbe potuta trovare :(

      Elimina
    3. This is the Wild West, baby! ;-)

      Elimina
  9. Ma tu pensa! Se fosse funzionante ed agibile oggi, sarebbe affollatissimo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io però vorrei capire perché i tuoi commenti mi finiscono nello spam! :-((

      Elimina
  10. C'è sempre qualcosa di malinconico nelle rovine dell'età moderna. Grazi: questo genere di storie mi affascina molto.

    RispondiElimina