giovedì 3 maggio 2012

Shoot the architect/3


15 commenti:

  1. ma dove sta questo creativo connubio?

    RispondiElimina
  2. Nel mio ameno paesello lombardo, ma il bel paese pullula dei risultati della creatività di architetti e geometri. Ne ho già pronta un'altra scattata in Piemonte!

    RispondiElimina
  3. A me non dispiace questo genere di "abbinamento". Il restauro è sempre molto difficile da eseguire e, in ogni caso, preferisco un moderno autentico anziché un antico farlocco.
    O.T. Quando cali all'ombra della Madunina? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dissento drasticamente, cara Titti, ma ciò non m'impedirà di venire a prendere un caffè con te sotto la Madunina. :-)
      La settimana prossima farò un rapido salto in casa editrice, poi dovrei fermarmi anche il giorno dopo ma non so ancora per quanto (sono legata ai treni). Se ce la faccio ti avviso prima!

      Elimina
    2. Ci conto per il caffè sotto la Madunina!

      Elimina
  4. Che bel cortiletto però!
    Dalle mie parti avrebbero raso al suolo le colonne perché sono "vecchie" :D
    E al loro posto...casona di 3-4 appartamenti rigorosamente monofamiliare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, la storia delle colonne "vecchie" mi ricorda la storia della casa di famiglia di un mio amico, in Basilicata, una bella casona antica tutta di sasso. Un giorno i muratori che dovevano ristrutturarla decisero, senza consultarsi con i proprietari, di intonacarla tutta perché così era più moderna. E così finì la bella casona con le mura tutte in sasso.

      Elimina
    2. Tipico intervento! Da quelle parti infatti spesso sono i muratori che prendono le iniziative e fanno gli architetti.
      Dovrei istituire la rubrica "shoot the masons" :D

      Elimina
  5. Ma ti riferisci al colonnato a alla pseudo chiesa accanto?? Molto mistico, comunque :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi riferisco al "creativo connubio", come lo chiama Laura qui sopra. La pseudochiesa è una casa molto creepy superblindata e protetta, cosa che aumenta il senso di disorientamento prodotto dall'accostamento con il povero colonnato seicentesco :-(

      Elimina
  6. Ricordo che Il Giornale Dell'Arte aveva una rubrica intitolata I Mostri dell'Arte. Le foto mi facevano sempre cascare la mandibola ma i commenti che si scambiavano i due architetti (in forma di lettera) erano da morir dal ridere! Chissa' se hanno ancora qualcosa del genere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaah, l'ho trovato! Grazie Antonella! E' una rubrica bellissima, con titoli come "Autosilo bunker", "Villetta bitorre", "Il polpo gigante", "La turbocasa", "Il palazzo suicida"...

      Elimina
    2. Ahah! Questa rubrica è uno spasso!

      Elimina
  7. Ma la chiesa post moderna per i sette nani in realtà cos'è?
    Ah ecco, ho appena letto che è una casa blindata. ammazza che gusti questi che se la sono comprata...

    RispondiElimina