lunedì 6 agosto 2012

Ricicli d'agosto: The Theory of Stupidity


Ecco qui un altro post agostano riciclato, questa volta del'aprile 2011. In inglese, perché l'ho scritto per diffondere nel mondo il verbo del grande Carlo M. Cipolla.

The Theory of Stupidity


Carlo M. Cipolla's Theory of Stupidity is so brilliant, so profoundly true, that deserves to be known all over the world. It is known in Italy, but maybe not so much in the English-speaking world, so I want to give my small contribution with this brief survey. In The Basic Laws of Human Stupidity (The Mad Millers, 1976), later republished in Italian with the title Allegro ma non troppo (Il Mulino,1988), Carlo M. Cipolla makes a study of human stupidity which is absolutely ingenious in its simplicity. 
 
According to Cipolla, there are five fundamental laws of stupidity (the boldface is mine):
  1. Always and inevitably each of us underestimates the number of stupid individuals in circulation.
  2. The probability that a given person is stupid is independent of any other characteristic possessed by that person.
  3. A person is stupid if they cause damage to another person or group of people without experiencing personal gain, or even worse causing damage to themselves in the process.
  4. Non-stupid people always underestimate the harmful potential of stupid people; they constantly forget that at any time anywhere, and in any circumstance, dealing with or associating themselves with stupid individuals invariably constitutes a costly error.
  5. A stupid person is the most dangerous type of person there is.
As is evident from the third law, Cipolla identifies two factors to consider when exploring human behaviour:
  • Benefits and losses that an individual causes to him or herself.
  • Benefits and losses that an individual causes to others.
By creating a graph with the first factor on the x-axis and the second on the y-axis, we obtain four groups of people:
  • Intelligent people (top right)
  • Helpless / Naive people (top left)
  • Bandits (bottom right)
  • Stupid people (bottom left)

You can read more about Carlo M. Cipolla and the Theory of Stupidity here
And here is the follow-up about the publication of the book in English.


25 commenti:

  1. Hah! ma grazie, non lo conoscevo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, è geniale. Ti spiega come funziona il mondo.

      Elimina
  2. Troppi! L'ho sempre detto che ce ne sono troppi in circolazione di individui stupidi. Sono sempre stata convinta che sono pericolosissimi poichè non comprendono i danni che provocano ad altri e a se stessi.
    Qualcuno diceva "Chi va con lo stupido se la passerà male".
    Cerco sempre di ricordarmenlo quando incontro uno stupido.

    RispondiElimina
  3. Mmmm, mi pare di vedere assi invertiti rispetto al testo, scusa per la puntigliosità, eh! Comunque direi che tra gli intelligenti avrei messo quelli con "advantage to self" alto e "damage to others" basso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, è arrivata l'editor! Sono un po' rinco appena sveglia e tra poco devo uscire, però stavolta a me sembra che vada bene...

      Elimina
    2. sì, infatti avevo travisato anche il posto degli intelligenti.
      sono io la rinco :)

      Elimina
  4. Che noia quando blogger non mi notifica che il commento è stato inviato e quindi, restando nel dubbio, mi tocca ricommentare.
    Dicevo, mi pare di vedere assi invertiti rispetto al testo...ehehe. Non mi prendere per la solita pallosetta però! :)
    Per gli intelligenti rispetto al commento di prima ho guardato meglio, concordo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, ecco perché ogni tanto trovo commenti doppi. Certo che 'sto blogger fa proprio pietà. Però devi vedere Jonathon che lotta con Wordpress! Mi ha fatto passare la voglia di cambiare piattaforma (voglia che comunque non ho mai particolarmente avuto).

      Elimina
    2. Perché, a parte scrivere su Forbes, mr K ha un blog su wordpress?? Dove? Quale? Come?

      Elimina
    3. E' proprio quello di Forbes, ma la piattaforma è wordpress. E lui ci litiga tantissimo!

      Elimina
  5. Sento che lo DEVO leggere! Grazie per il ri-suggerimento!

    RispondiElimina
  6. Però nessuno è immune dall'età della stupidera. :-)
    Il problema sorge quando uno non ne esce più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, infatti, magari fosse soltanto un'età di passaggio...

      Elimina
  7. Oddio e io mò da che parte sto?!

    RispondiElimina
  8. thehe fantastico. Il mio fidanzato dice sempre che sono la più stupida persona intelligente che conosca.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un complimento davvero originale... però più ci penso e più mi piace!

      Elimina
  9. Hmmm, mi sento un po' di ogni quadratino......saró un caso disperato? :-)

    RispondiElimina
  10. Cipolla l'ho "conosciuto" l'anno scorso ma devo dire che non ce la faccio a leggerlo tutto, mi limito al grafico, che mi è diventato fonte di ispirazione per il lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se ti racconto uno degli esempi pratici, andresti in confusione :) ma alla fine, anche se può sembrare anti-economico, perseguire i propri interessi ed anche quelli degli altri, da addirittura risultati migliori

      Elimina
    2. No, a me non sembra antieconomico, mi sembra, appunto, intelligente! :-)

      Elimina