mercoledì 4 marzo 2015

Point Reyes/1: Gita al faro

La settimana scorsa abbiamo passato un paio di giorni in uno dei posti più belli della costa californiana, Point Reyes (che occupa i primi posti della mia classifica insieme a Big Sur e all'adorata Mendocino, di cui trovate un paio di descrizioni - ma se cercate ce ne sono altre - QUI e QUI).
A Point Reyes, fra le altre cose meravigliose, c'è un famoso faro che avevamo già cercato di raggiungere un'altra volta, venendo però sconfitti dal nebbione spaventoso che ricopre il promontorio tipo 360 giorni all'anno. Di quel tentativo conservo il vago ricordo di una brughiera popolata di vacche che emergevano come fantasmi dalla nebbia.
Questa volta invece c'era un tempo straordinariamente limpido, così limpido che si vedeva in lontananza la sagoma spettrale delle Farallon Islands (che io ho zoomato a più non posso, smentendo così il titolo di QUESTO post).



Il Point Reyes National Seashore è un grande parco lungo la costa, che ha questo aspetto qui:



E naturalmente ospita diversi animali:



Per raggiungere il faro bisogna scendere un po' di gradini (che poi purtroppo vanno anche risaliti)



Però diciamo che ne vale la pena


(1/continua. Nella prossima puntata: gli elefanti marini)

30 commenti:

  1. oh beh vale la pena di aspettarli quei 5 giorni in cui c'è il sereno

    RispondiElimina
  2. Ti stai sbizzarrendo con le foto! :-) mi piacciono molto questi colori del mare.

    RispondiElimina
  3. Ma che belli i caprioli (?) che guardano verso il tuo obiettivo. Mi sembrano paesaggi così lontani, la città a volte ti fa dimenticare gli spazi aperti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono cervi! E quanto a spazi aperti, qui ce n'è da riempirsi gli occhi per una vita :-)

      Elimina
  4. Sotto il cielo grigio di Roma queste foto mi hanno trasmesso una sensazione di placido benessere. Gita meravigliosa. Aspetto gli elefanti marini :-)

    RispondiElimina
  5. Oddio, stupendo! Ti immagini a vivere lì?? Oo

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo sono immaginato eccome. Peccato che c'è sempre la nebbia!

      Elimina
  6. Che posto meraviglioso che è quel pezzo di costa... l'ho fatto in due giorni, da Los Angeles a San Francisco (con tappa a Carmel... hai mai scritto su Carmel? Un posto che per i semi-poveri cristi europei come me è assolutamente incomprensibile. Giri di sera e dici: oh, guarda, una galleria d'arte. Guardi in vetrina, e c'è un Monet. O guarda, un'altra galleria d'arte. Altra vetrina, altro Monet. Terza galleria nel giro di cento metri: stavolta c'è un Dalì, devono essere appassionati di avanguardia qui. Ormai son quasi dieci anni, e continuo a non capire).
    Comunque, tornando a bomba: potessi ritornarci, ci starei un mese e me la farei tutta a piedi (anche se temo non ci siano i sentieri, mannaggiammè).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, Carmel, orrida residenza di anziani fantastiliardari repubblicani, nota per aver avuto come sindaco (non certo liberal) il buon vecchio Clint. Vade retro! Io amo i posti selvaggi, che per fortuna sulla costa si trovano ancora, soprattutto andando verso nord (come appunto l'adorata Mendocino).

      Elimina
  7. Sembra un posto dove si è fermato il tempo, come a volte capita in certi luoghi negli States. Forse è solo un'ipressione di chi, come me, non gli ha mai visti direttamente... non so!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', il tempo si è fermato nei parchi, dove c'è solo natura. Nelle città il tempo corre fin troppo veloce!

      Elimina
  8. Vale la pena eccome, che spettacolo!
    Ci potrei vivere e.... Morire. Bellissimo!

    RispondiElimina
  9. Decisamente ne vale la pena di far le scale! Aspetto con ansia gli elefanti marini :)

    RispondiElimina
  10. Io ho paura dell'oceano.. però è affascinante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho paura dell'acqua in generale, però se c'è un buon parapetto non ho problemi!

      Elimina
  11. Luoghi e foto stupendi! Le Farallon Islands mi stregano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me, ma il viaggio per arrivarci sull'oceano inquieto mi strega molto meno...

      Elimina
  12. che bello! un sogno che grazie alle tue foto possiamo sognare insieme

    RispondiElimina
  13. Bellissimo, anche se in un certo senso mi inquieta. Ti immagini come sarebbe vivere davvero in quel faro in mezzo al nulla?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma questo è niente! Fai un po' di scalette, una mezzoretta di macchina in mezzo alla nebbia e sei di nuovo nel mondo civilizzato. Pensa a quello che faceva il guardiano del faro sulle Farallon Islands!

      Elimina
  14. Bei posti e splendide foto. Il faro mi ricorda gli episodi de "Il guardiano del faro": un intrigante programma di quella che negli anni '60 e '70 era la tv dei ragazzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, mica me lo ricordo! Eppure c'ero!

      Elimina
  15. Meraviglioso questo faro e ha l'aria di chi ha visto mille tempeste!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Visto" magari no, considerato l'eterno nebbione, ma sentito senz'altro!

      Elimina
  16. Che nostalgia...è più di un anno che non vengo in California.
    Foto bellissime...e che tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Quel cielo di California, così bello quando è bello..."

      Elimina
  17. Un posto bellissimo. La seconda e la terza immagine mi fanno sognare e essere contenta di trovarmi su questa terra.

    Ciao Nou :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che bello se la terra fosse tutta così! Ciao, cara Nou :-)

      Elimina