lunedì 28 gennaio 2013

Mendocino mon amour/2: primo giorno

La spiaggia di Mendocino
Le previsioni hanno preso un granchio: il tempo è splendido.

Noi invece il granchio non l'abbiamo preso, perché il Crab & Wine Festival non era quello che pensavamo, ma non importa, perché questo posto è così bello che non c'è bisogno di nessun festival per goderselo. (A proposito: le foto più belle di Mendocino le trovate nel mio set California su Flickr).

Momenti migliori della giornata: il reading di Mr. Keats, naturalmente, che è andato bene e ha suscitato una bella discussione fra il pubblico. E io ci ho guadagnato due tazze della libreria in regalo.

Strane sculture sulla spiaggia

Prima del reading, mentre passeggiavamo lungo l'oceano, abbiamo sentito una musica in lontananza. Goran Bregović. Poi un'altra: kletzmer. Ma come, a Mendocino? La musica veniva dal paese. L'abbiamo seguita, attratti da quel pifferaio magico balcan-yiddish, e abbiamo trovato... la Church Marching Band! Un banda di musicisti giovanissimi che suonavano per le strade di Mendocino per pubblicizzare il loro concerto di quella sera al Caspar Inn. E così, dopo il reading e un paio di crab cakes (tanto per toglierci lo sfizio del granchio) nello storico Mendocino Hotel, ci siamo precipitati a Caspar. Quei ragazzi sono stati fantastici: mi sono divertita un sacco. E ho anche comprato la maglietta.

La Church Marching Band

Il reading
I souvenir

25 commenti:

  1. Invidia nera! Il maltempo è tutto qui: sto partendo per Napoli sotto una pioggia battente. I tuoi racconti, almeno, mi fanno sognare. Buona Mendicino!

    RispondiElimina
  2. Qui nei mesi senza R non si mangiano granchi ma in inglese ci sarà una regola? e quale? Sto Mendocino mi piace assai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La regola non la so, ma l'inverno è la stagione dei granchi. Qui li mangiano per capodanno!

      Elimina
  3. Tutto bellissimo, soprattutto le previsioni meteo sbagliate :-) che posto magnifico dev'essere. Bella la foto della scultura in spiaggia. E complimentoni a Mr. K
    buona giornata

    RispondiElimina
  4. Ma quanto ti sto invidiando!!! Molto bello il manifesto della libreria.

    RispondiElimina
  5. Grazie, ho viaggiato un po' anch'io con voi. Nel modo che preferisco: mare, musica, una bella conferenza, qualche oggetto ricordo e granchi, anche se solo un assaggio:-)

    RispondiElimina
  6. Bellissimi ricordi a Mendocino, il tratto di costa per arrivarci è strepitoso e la guida per niente noiosa!
    Questo reportage mi ha deliziato completamente, che bella atmosfera è l'America che preferisco.
    E le balene ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, questa è anche la mia America preferita (una delle poche Americhe che mi piacciono, a dire il vero). Le balene niente, cioè, siamo andati al faro e la custode ci ha prestato due binocoli, ma bisognava rimanere appostati a lungo per vedere uno spruzzo in lontananza e forse una coda che si inabissava. Dopo tre minuti mi facevano male le braccia e mi sono arresa.

      Elimina
  7. Silvia, sembra tutto splendido e tu ci guadagni pure!
    Ciao a presto!

    RispondiElimina
  8. Ma quand'è che mrK viene a fare un reading pure qua? Vi ho trovato pure la libreria. E volendo all'uscita vi aspetta pure il crab.
    Ja, non potete proprio rifiutare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uffa, stavolta per la primavera abbiamo già in programma Berlino, dove le pazzrellone del Team Titanic ci hanno invitati a tornare! Però possiamo parlarne...

      Elimina
  9. How is far Mendocino from Palermo ... But it's near together. I love Goran Bregovich and his balcanic music. Very interesting Mr Keats'reading! Mendocino's beach and its strange carving is wonderful. Thanks. Yours Mari da solcare (Palermo)

    RispondiElimina
  10. Grazie dei commenti! Passo a trovarvi poco in questi giorni, perché siamo ancora in giro. Mi rifarò!

    RispondiElimina
  11. Tutto bello, dunque. Mi fa piacere. Se posso permettermi, Mr. K ha sfoderato il suo fascino inossidabile e tu hai fatto delle belle foto. Grazie del racconto vivace e coinvolgente. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rose, ne ho altri pronti per i prossimi giorni!

      Elimina
  12. Mi piacciono queste gite, tra l'organizzato e l'improvvisato, e da quella foto lì, mi piace anche Mendocino. I rami sulla spiaggia fanno tanto mare d'inverno, più romantico, secondo me.

    RispondiElimina
  13. Magnifica Mendocino e che belle foto! E che dire del sottofondo di Goran Bregovic? Sublime!!
    Comunque, torna presto!!

    RispondiElimina
  14. bellissimo,tutto: il tempo le foto la discusisone le tazze la libreria la banda.
    un abbraccio :D

    RispondiElimina
  15. che bello, mi e' sembrato di essere li' anche un po' a me. e poi per qualche strana suggestione scomposta questi posti mi ricordano cabot cove e la signora in giallo, ma in versione comune francese. un posto da visitare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una suggestione scomposta (a parte il comune francese), è la verità. La signora in giallo è stata girata a Mendocino (guarda qui)!

      Elimina
  16. Awww!o dio ma che occhio che ho!o mi era rimasto nel sostrato del cervello la info mendocino cabot cove dal post di ottobre?in ogni caso,che strano averli connessi,mi sembra di aver vinto chi vuol essere milionario.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il premio ovviamente è un soggiorno a Mendocino.

      Elimina
  17. La signora in giallo a Mendocino?? Ecco: il cadavere restituito dal mare d'inverno è romanticissimo. La Fletcher mi piace così tanto! (come Derrick e l'ispettore Barnaby).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, quando l'ho scoperto sono rimasta anch'io stupefatta. Io ho visto tutti quei telefilm almeno due o tre volte, erano un appuntamento immancabile dell'ora di pranzo!

      Elimina
  18. Sembra quasi che sia andata pure meglio di quanto ti aspettassi! Fighissimo! :D

    RispondiElimina