lunedì 14 gennaio 2013

Quando l'imperatore era un dio: il nuovo romanzo di Julie Otsuka



Eccolo qui, fresco di stampa: l'ultimo (in realtà il primo) romanzo di Julie Otsuka, tradotto da me.

QUI un estratto. QUI una bella recensione.

Buona lettura.






26 commenti:

  1. Ho amato immensamente "Venivamo tutte per mare" ne ho regalato non so più ormai quante copie, quindi non mancherò di leggere questa sua/tua nuova/vecchia creatura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anch'io amo molto i romanzi di Julie O. Sono belli da leggere, belli da tradurre, e lei è una bellissima persona.

      Elimina
  2. Ah sull'argomento Giapponesi d'america e secondo conflitto mondiale lessi, anni fa, "La neve cade sui cedri" di David Guterson tradotto da Mario Biondi, Longanesi e ne ho un bel ricordo, lo conosci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ne ho solo sentito parlare. Lo leggerò, grazie.

      Elimina
  3. La lista dei libri da leggere si fa seeempre piu' lunga! Appena ho un attimo di *quiete* mi vado a leggere estratto e review!

    RispondiElimina
  4. Questo libro si aggiunge alla lista dei prossimi acquisti!! Mi sa che ci vado in settimana.... (il 20/1) è l'onomastico di Seb!!

    RispondiElimina
  5. Quando ci siete tu e la Otsuka, ordino a scatola chiusa. ;-) Già fatto e già sul reader. Se non è progresso, questo!

    RispondiElimina
  6. Ho letto il precedente libro su suggerimento della preziosa Amanda e l'ho trovato bellissimo sia per lo stile narrativo che per la storia trattata di cui sapevo ben poco. Ora non potrò fare a meno di approfondire con questa nuova uscita.
    Traduzione perfetta, è sicuro. Bella anche la copertina :)

    RispondiElimina
  7. Un altro libro da leggere subito e una traduzione da gustare parola per parola!

    RispondiElimina
  8. Sforni traduzioni a gogò, brava Silvia

    RispondiElimina
  9. Grazie a tutte, in effetti per Otsuka mi sento di garantire che non vi deluderà.

    RispondiElimina
  10. Prima o poi me la leggerò, ho una pila infinita di libri da leggere. Ahimè, tra lavoro e bimba al massimo sono riuscita a riprendere a lavorare a maglia. Il pianoforte ancora è off limits. SIGH!
    Però, ti ho dedicato un post! ;)

    RispondiElimina
  11. Ma l'imperatore e' ancora Dio!
    Scherzi a parte ero a Tokyo il giorno del suo compleanno (il 23 dicembre) ed era bellissimo vedere tutta la citta' piena di bandiere bianche e rosse.

    Comunque Silvia+Giappone=DEVO leggere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai già letto anche l'altro, vero?

      Elimina
    2. ...non ancora... anche se se l'estratto che avevi pubblicato mi era piaciuto molto.
      Da quale consigli di iniziare?

      P.S. Ho notato che su Amazon c'e' il tuo nome ben in evidenza!
      "Quando l'imperatore era un dio di Julie Otsuka e S. Pareschi (10 gen. 2013)"

      Elimina
    3. Dunque, questo è il primo uscito in ordine di tempo, però le vicende narrate sono posteriori a quelle del "Budda". Però lo stile del Budda è una chiara evoluzione dello stile di questo, quindi... uhm, a te la scelta!

      Elimina
  12. Ho dovuto tornare qui per trascrivere le coordinate del libro. Le avevo annotate sul biglietto della spesa che ho perso lungo i corridoi del supermercato!! Spero che chi lo trova vada a comprarsi il libro!! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello, come un messaggio nella bottiglia!

      Elimina
  13. Anche a me lei piace molto e questo me l'ero messo nella mia lista mentale quando ho sistemato la pila in libreria, ma non mi ero ancora accorta della tua traduzione. Bene, un motivo in più!

    RispondiElimina
  14. ne ho decine e decine ancora da leggere, ora mi sono disintossicata e non acquisto più libri compulsivamente, ma raccolgo il tuo suggerimento prestando per la prima volta attenzione al fatto che il risultato di un libro tradotto dipende dal traduttore.
    grazie :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evviva, un'altra conquistata alla causa! :-)

      Elimina
  15. Sono andata a spulciarmi tutti i libri: complimenti, è notevole il modo semplice e diretto in cui traduci i titoli. Una collega :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao collega, grazie, ma i titoli non li scelgo io! :-)

      Elimina