martedì 28 agosto 2012

L'arcivescovo beone

L'arcivescovo di San Francisco Salvatore Cordileone, nominato in giugno e non particolarmente simpatico alla città per la sua strenua opposizione ai matrimoni fra omosessuali, è stato fermato per DUI (Driving Under the Influence) mentre tornava in macchina da una cena con amici insieme alla madre. È stato rilasciato su pagamento di una cauzione di $2500. Un bicchiere di vino con la mamma. Se non fosse che mi sta antipatico per altri motivi, l'arcivescovo Cordileone mi farebbe un po' tenerezza.  D'altronde dev'essere dura per un arcivescovo cattolico amante del vino vivere in un paese dove si incontrano scritte come queste.


San Francisco

Petaluma

34 commenti:

  1. non capisco una cosa: è parte della cultura inglese, questa repressione dell'alcol ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, della cultura protestante in generale. Pensa, proprio ieri sera ho trovato questa frase in un libro: "Il temperamento anglo-americano non è sensuale. I visitatori stranieri notano che i popoli anglofoni non si godono molto la vita, e neppure intendono farlo: sono troppo indaffarati."

      Elimina
  2. sarebbe stato bello incontrarlo quel giorno di maggio per bere un bicchierino di vino assieme al caffe trieste.. almeno avrebbe dialogato con un nichilista agnostico che crede nella dottrina della scienza..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm, non sono molto sicura che l'arcivescovo abbia voglia di discutere di dottrina della scienza... però può darsi che mi sbagli.

      Elimina
  3. Porello, ma poi quant'e' la soglia di alcol tollerato per un guidatore negli USA? In Europa e' davvero ridicola :)
    ps certo che costui ha proprio un nome da stereotipo dei film spaghetti mafia anni '70!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 0.08%. Per i minori di 21 anni 0.01% (zero tolerance).

      Hai visto che nome strepitoso? Volevo quasi fare la rima, "Cordileone, l'arcivescovo beone", ma poi mi è sembrato troppo sciocco.

      Elimina
    2. Qui (IT e PT) sono ancora più duri: 0.05%...il povero Cordileone avrebbe pagato una multa forse ancora più salata :D

      Elimina
    3. Ah, allora tutto sommato gli è andata bene!
      Comunque sono sicura che era ubriaca anche la mamma.

      Elimina
  4. posso dire "ben gli sta"?
    se non posso dirlo lo penserò soltanto ;)

    RispondiElimina
  5. 0.08% (poi non so perche' in Italia si dice 0.8%, ma non mi sto a immischiare nelle varie unita' di misura) mi pare un limite decente! spero che godersi la vita non voglia significare bere e poi mettersi alla guida, si puo' evitare una delle due cose a scelta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' tipo un bicchiere di vino. E no, certo, godersi la vita non significa bere e poi mettersi alla guida, l'arcivescovo avrebbe dovuto saperlo e scegliere una delle seguenti opzioni: a) ubriacarsi e far guidare la mamma; b) far ubriacare la mamma e guidare lui.

      Elimina
    2. Sono appunto due modi di dire la stessa cosa: 0.5 o 0.8 si riferisce a mg di alcol su litro di sangue; invece 0.005% o 0.08% alla concentrazione etilica nel sangue, ed il passaggio tra massa e volume è agevolato dal fatto che il sangue ha quasi lo stesso peso specifico dell'acqua.
      Diciamo che Cordileone s'è scolato almeno 6-7 bicchieri di vino a cena quella sera, che ad occhio e croce fanno una buona bottiglia.
      Ecco, abbiamo contato anche i bicchieri in panza a questo qua :D

      Elimina
    3. Orpo, altro che bicchierino con la mamma! L'arcivescovo era ciucco tradito!

      Elimina
    4. Uh grazie per la spiegazione!
      Silvia non guidi vero? :-DDD si', se sfori 0.8 sei visibilmente un pericolo alla guida, per capirci hai i sensi abbastanza inibiti, se qualcuno di fronte frena ci metti svariati secondi per reagire e fai anche manovre in un modo tale che una persona sobria non farebbe mai, insomma, ti si vede benissimo che non c'azzecchi piu' di tanto. 0.8 e' davvero un "limite".

      Ora non so se sono 6 o 7 bicchieri, ma se in America servono il vino negli stessi bicchieri dell'acqua te ne basta mezzo :-DD

      Elimina
    5. Cavolo, allora non capisco! Le cifre che ho dato sono quelle ufficiali, però so che quando usciamo in macchina mio marito (io qui non guido, per ora) non beve mai più di un bicchiere (e solo a inizio serata). Allora forse potrebbe bere un pochino di più...

      Elimina
    6. L'ho fatta breve, il raggiungimento del limite dipende dal sesso, dal peso, dalla quantità di cibo ingerito e dall'arco di tempo impiegato a tracannare l'alcol. Ho assunto che Cordileone fosse un uomo (!) sui 70 Kg, che avesse mangiato con moderazione consumando le dionisiache bevande nell'arco di un'ora. Se aumenti il peso, mangi di più e consumi l'alcol in un paio d'ore il tasso alcolico nel sangue, quando ti faranno il palloncino, sarà inferiore. Mr K a stomaco pieno potrebbe bere anche un altro paio di bicchieri, secondo me! Meglio tenersi sotto soglia, comunque.

      Elimina
    7. Wow, grazie! Ne parlavamo proprio ieri sera: partendo dal presupposto del puritanesimo proibizionista anglosassone, avevo dato per scontato che qui il limite fosse più basso che in Italia. Invece mi sbagliavo. Qualcuno mi ha detto: "Ma perché in Italia vogliono far cassa".

      Elimina
  6. Beh..singolare...qui,forse,non sarebbe successo..Chissà che questo episodio non lo aiuti a capire molte delle sue posizioni...:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', no, in Italia non sarebbe certo successo. Te li immagini, i carabinieri che arrestano un arcivescovo?

      Elimina
    2. mmm hai ragione..no no..al massimo lo accompagnano a casa per assicurarsi che vi arrivi sano e salvo..Ma chissà..magari qualche carabiniere gay ateo...come dire..c'è sempre speranza che anche qui la legge sia uguale per tutti..

      Elimina
    3. :-DDD Il carabiniere gay ateo!!!

      Elimina
  7. Ciao Silvia, sono "quasi" tornata e prometto che leggerò tutto tutto ma proprio tutto. Che bello rileggerti qui.
    Pensa se il Porello si fosse trovato in cina con una npme come questo,
    Là nessun perdono, galera!
    Così mi han detto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehi, bentornata a te! Non c'è bisogno che leggi proprio tutto tutto!
      Comunque il Porello non è andato in galera perché ha sborsato $2500 sull'unghia!

      Elimina
  8. Un bicchiere di vino, a cena con la mamma.... e insomma! Un peccato veniale, direi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elle qui sopra ha fatto i conti e dice che se n'è scolati 7 o 8!

      Elimina
  9. Cordileone è proprio un ubriacone! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna che non sta in Italia, altrimenti con quel cognome era spacciato!

      Elimina
  10. strano che non abbia detto che aveva appena detto messa e si trattava del sangue di Cristo e non di vino...o ci ha provato? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, però è successo di recente con un prete italiano!

      Elimina
  11. Oddio! Vade retro! Tra quell'insegna e quel piedistallo mi sono venuti i brividi! Qui a New Orleans li avrebbero già vandalizzati che sono contro la "religione" locale ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti non capisco come abbia fatto quell'orrida fontanella a sopravvivere intatta fino a oggi...

      Elimina