sabato 21 giugno 2014

Aggiornamenti pre-partenza

La partenza si avvicina e io accumulo bizzarri malesseri come afonia totale e cuore accelerato, quest'ultimo, per chi conosce le mie cronache della tiroide, un po' preoccupante, tanto che mi spinge a rifare le analisi - dopo appena un paio di settimane dalle ultime che mi davano in costante e pronunciato miglioramento - per partire un po' più tranquilla (?) verso il paese dove se mi ammalo sono cazzi miei. Intanto, fra i preparativi per la partenza che detesto quasi quanto la partenza stessa, faccio incetta di medicine come se stessi per inoltrarmi in una giungla inesplorata.

Tuttavia, oltre al ricongiungimento familiare, che è sempre una bella cosa, questa volta c'è qualcos'altro che mi aspetta laggiù, nel Paese del Terrore Sanitario. Vi ricordate quel libro su San Francisco di cui vi accennavo con allusioni sibilline? Bene, allora pare che lo scriverò. Maggiori dettagli in seguito, ora vado a godermi gli ultimi giorni d'estate (mentre mi curo la tosse che è subentrata all'afonia).


43 commenti:

  1. Scrivi il libro su San Francisco? Evviva evviva.! Scordati, se puoi, la tiroide e comincia l'avventura...Non vedo l'ora di leggerti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mia cara, ho proprio bisogno di incoraggiamento! In questi giorni sono così stanca che invece di fare un post tipo "pereppeppèèè, largo alla scrittrice!" ho prodotto un post lagnoso sui miei acchiacchi.

      Elimina
  2. yeeeeeah! bella notizia, il libro!
    per la tiroide vai che la stai domando alla grande!
    sai che anch'io qualche volta ho avuto afonia totale? e' strano sbraitare senza effetto :)
    secondo me gli acciacchi sono un po' psicosomatici: quanto te ne cala (come dicono in certe lande di Terronia) di partire? ma poi una volta atterrata ne sarai felice.
    buoni preparativi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche secondo il mio medico di base gli acciacchi sono dovuti all'ansia della partenza. Infatti mi ha prescritto un ansiolitico, ma io ovviamente ho perso la ricetta.

      Elimina
  3. ...che bella notizia! Complimenti e tieni duro. Sei senz'altro la persona giusta per scriver quel libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto all'inizio, il problema sarà trovare il tempo!

      Elimina
  4. Allora buona preparazione alla partenza!!! Anch'io non vedo l'ora di leggere il libro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cercherò di non metterci troppo tempo a scriverlo!

      Elimina
  5. Bella notizia, il libro, pensavo che l'avessi già iniziato a scrivere in effetti :-) in bocca al lupo per la salute, magari, oltre all'ansia da partenza, anche il caldo ti ha creato qualche disturbo, rilassati ancora un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, il caldo mi distrugge! Un punto a favore per l'estate a San Francisco.

      Elimina
  6. afonia e tachicardia con tiroide che ora è regolarizzata dai farmaci?
    soffrirai mica di reflusso? vabbè deformazione :)
    felice per il ricongiungimento familiare, felice per la tua nuova avventura di narratrice del ventre della tua semi-città ti aspettiamo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che l'avventura mi riconcili un po' con la semi-città :-)

      Elimina
    2. La mia, di deformazione, mi porta a propendere più per la relazione psiche-soma, soprattutto se c'entra la tiroide... :)
      E leggendo sotto pensavo che il bite al posto dell'ansiolitico mi pare molto figo! Evviva per la notizia sul libro! Congratulazioni!

      Elimina
    3. Ah, be', allora sto fresca, visto che mi aspetta un periodo di superstress! Non so se il bite farà esattamente lo stesso effetto dell'ansiolitico, però...

      Elimina
  7. Mi aggrego al resto della truppa in attesa :-) buona partenza e buon tutto

    RispondiElimina
  8. Buoni preparativi!
    E goditi queste giornate estive^^

    Moz-

    RispondiElimina
  9. Congratulazioni che bella notizia!

    RispondiElimina
  10. dai Silvia, goditi le ultime medicine (scherzo!!) e i giorni Italiani, e poi mettiti sotto a scrivere che qui siamo in tanti ad aspettare questo libro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Macché ultime! Se mi apriranno la valigia all'aeroporto penseranno che ho svaligiato una farmacia! Oltre alle medicine ho anche un pratico apparecchio misura-pressione e un bite per i denti (al posto dell'ansiolitico...).

      Elimina
    2. Ah!ah! consigliio amico (perche' ci sono passato): fatti fare una carta dal tuo medico curante che dice che devi prendere assolutamente quelle medicine, ecc, e mettila nella valigia… ;-) Il pratico apparecchio misura-pressione lo trovi anche qui, sono ottimi, ce ne ho uno anch'io, quindi forse puoi lasciare quello in Italia…e portare qualche libro in piu'? BUON VIAGGIO!!!

      Elimina
  11. Eeeeh! Non vedevo l'ora di leggere questa notizia!

    RispondiElimina
  12. Che bella notizia! Anche io in attesa del tuo libro che sono sicura mostrera' SF sotto una luce diversa e piu' interessante.

    RispondiElimina
  13. Cavoli, mi ero dimenticata che di solito abiti a San Francisco: ti credevo divisa fra l'Italia e Berlino ;)
    Un libro su San Francisco? Sono curiosa!!
    (preparare il viaggio e partire? non ne parliamo: meglio essere già arrivate dopo aver sognato di viaggiare)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, così mi piace! E già sognarlo sarebbe un incubo.

      Elimina
  14. Città mitica Frisco... dopo il tuo libro lo sarà ancora di più ;)
    Auguri per tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Haha, se mi lasciano il titolo provvisorio che gli ho dato io, poi ne riparliamo ;-)

      Elimina
    2. Sono curioso ... vabbe', ne parleremo sul mio blog, ti vedo come una scrittrice rock, e Frisco lo è pure lei ...

      Elimina
  15. Tanti auguri per la tua salute, buon viaggio, e un grandissimo in bocca al lupo per il libro! Che bella notizia :-) Ci rivedremo su Facebook fra qualche giorno :D

    RispondiElimina
  16. Dimenticavo: sto leggendo "Il punto" di Means. La traduzione è ottima, i racconti sono un pugno nello stomaco, sembrano ungheresi per quanto sono tragici, a volte senza speranza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace il commento "sembrano ungheresi". E sì, sono belli ma sono proprio un pugno nello stomaco.

      Elimina
  17. Positivo e negativo tutto insieme, so cosa vuol dire rimpinzare la valigia di tutti i farmaci possibili per questo o quel male, poi scadono e sono di nuovo daccapo.
    La mia dottoressa ormai ha un elenco prestampato per i farmaci pre-nicaragua e quando torno post-nicaragua con annessi tutti i controlli e analisi.
    Comunque buon ricongiungimento.
    Felice per la notizia del libro.
    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uff, la lista dei farmaci mi mancava alle cause dello stress pre-partenza :-/
      A presto :-)

      Elimina
  18. Buon viaggio, buon rientro, buoni ultimi giorni di vacanza, ma soprattutto in bocca al lupo per il libro! Aspettiamo con trepidazione.

    RispondiElimina
  19. Solidarietà da un'altra che odia fare la valigia e altre cose a corollario. Quanto al libro: Bellissima notizia! Così SO già che lo avrò con tanto di dedica, quando verrai a presentarlo al Caffè Letterario di Lugo.
    Un in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, che bel posto il Caffè Letterario di Lugo. E quelle tagliatelle...

      Elimina
  20. Uh, mi ero praticamente abituata a saperti in Italia! Non che cambi molto, visto che poi il contatto è sempre blogosferico...però boh! Comunque sono ovviamente felice per il tuo ricongingimento e sono felice anche per la creatura su San Francisco. Sui malesseri, non posso che concordare con Slicing potatos e mandarti un abbraccio di in bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo a me, che ormai ero abituatissima! Vabbè, la prenderò come una sfida: trovare il tempo per lavorare alla creatura, mentre traduco e insegno (e senza perdere il sonno). Temo che il blog ne soffrirà un po' (però magari potrei metterci qualche appunto sul libro... uhm...).

      Elimina
  21. Buon viaggio Silvia...e aspettiamo con ansia il tuo libro!

    RispondiElimina
  22. Ciao Silvia !!! anni luce che non venivo e naturalmente ho passato un po’ di tempo a leggere gli arretrati :) avevo bisogno di distrarmi perché mi sto preoccupando visto che non trovo ancora lavoro (come se non ci fossi abituata a doverlo ricercare ogni 2/3 anni), e leggendo le tue ultime avventure, mi hai proprio distratto !!! Fai uscire anche la versione Kindle del tuo libro, così lo leggo anche io !!! L’ultimo libro del tuo illustre marito mi e’ molto piaciuto e devo dire che l’ho iniziato con i pregiudizi che fosse un’opera complessa e con un inglese troppo difficile per il mio livello, per poi ricordare che i pregiudizi bisogna sempre lasciarli a casa :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Se non uscirà l'edizione kindle, prometto che ti manderò una copia, ovunque sarai :-)

      Elimina
    2. (PS: se vedi questo commento, sappi che ti ho scritto sul tuo blog ma sono finita nella spam. I blog wordpress mi trattano così, ultimamente.)

      Elimina