martedì 2 settembre 2014

Il Ferragosto degli americani

Ieri era Labor Day, il terzo giorno del fine settimana lungo che praticamente conclude l'estate. Qui a San Francisco invece l'estate comincia più o meno adesso, visto che in genere settembre e ottobre sono i mesi più caldi. Siccome era una giornata splendida, ho deciso di fare un giretto fino a Baker Beach, la spiaggia dove è nato il Burning Man.

Nelle foto Baker Beach appare così



Ieri, quando sono arrivata, l'ho trovata così


e sono subito tornata a casa a lavorare.


25 commenti:

  1. Fatto bene! Ci saranno giornate meno affollate :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! Intanto ho imparato il percorso per arrivarci, che non è per niente difficile.

      Elimina
  2. E sarò snob, ma per me quella non è una spiaggia, ma un ammasso di carne umana XP

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch a me! L'ho vista, l'ho fotografata e ho fatto dietrofront!

      Elimina
  3. c'era un pubblicità quando ero piccola, tu probabilmente non l'hai mai vista era interpretata da Giampiero Albertini, era di un elettrodomestico, diceva l'interlocutore: "ma lei è incontentabile!" e lui con la faccia più di tolla del mondo rispondeva: "SEMPRE" ecco, solo che io avrei fatto cambio con te pur di scaldare le ossa al sole e invece sole mai

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio così! Sono incontentabile e fiera di esserlo! No, in realtà in quest'estate di inversione climatica io le ossa al sole me le sono già un po' scaldate (pranzando sulla scala antincendio nelle giornate di sole mi sono fatta una discreta abbronzatura su faccia, décolleté e davanti dei polpacci. Dietro, tutto bianco), e ieri cercavo solo un posticino tranquillo dove sedermi a leggere. La mia scrivania era perfetta.

      Elimina
    2. allora in effetti non era il posto miglore :)
      l'abbronzatura millerighe pensavo fosse una mia prerogativa

      Elimina
  4. Eh, piu' o meno come Ferragosto in Riviera....un suicidio! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa più straordinaria era la gente che faceva il bagno. Non avevo mai visto NESSUNO fare il bagno in questo oceano gelidissimo.

      Elimina
  5. Hai fatto bene, per carità! Come da noi a ferragosto, d'altra parte. Però, a dirla tutta, sempre meglio degli stabilimenti pieni di ombrelloni delle nostre spiagge, o no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, certo! Ma io quelle le evito come la peste.

      Elimina
  6. ahah Fantozza...non si va in spiaggia a Ferragosto, sallo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A dire il vero lo sospettavo, ma la fantozza che è in me ha prevalso.

      Elimina
  7. Spiaggia affollata=fuga. Odio i posti pieni, anche in città ho sempre la tentazione di uscire a fare la turista alle 4 di mattina, l'ora più mortaaaa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo farei anch'io, solo che se mi sveglio alle 4 poi per due giorni mi sento come se fossi finita sotto un tir.

      Elimina
  8. Un carnaio. Meglio evitarlo sì.

    Buona giornata!

    RispondiElimina
  9. Che ridere :)
    Mi sono ricordata di quando sei andata in piscina a Brebbia e sei tornata subito indietro perché c'era una persona per corsia :)
    Figuriamoci qui :)
    Ciao Chiara

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehm, sì, diciamo che ho bisogno di spazio :-D

      Elimina
  10. Ma va, c'era ancora tanto spazio tra la massa sul bagnasciuga e quella sulle retrovie! Sei davvero incontentabile, sì sì :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma quello era per il passaggio! Se ti sdraiavi lì ti camminavano sopra!

      Elimina