sabato 21 dicembre 2013

Atlante delle isole remote: un libro magnifico finalmente tradotto



Ne avevo parlato QUI, di questo libro bellissimo, auspicando che venisse tradotto presto. E finalmente eccolo QUI. Trovate parecchie recensioni online, provate per esempio QUESTA
(La traduttrice, non citata nella recensione e neppure sul sito dell'editore, è Francesca Gabelli).

25 commenti:

  1. Penso che potrebbe essere un OTTIMO regalo!

    Moz-

    RispondiElimina
  2. ahhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!! Dajeeeee!!:DDD

    RispondiElimina
  3. Ora seguo i link, ma a proposito di questo vizio di merda di non citare il traduttore nelle recensioni ti linkerò presto in un post per un'iniziativa legata alla lettura e ai libri a cui spero parteciperà il mondo intero!
    Ecco, ora seguo i link (ma è di questo libro che mi avevi parlato quando l'abbiamo visto in quella libreria italiana a Kreuzberg dove abbiamo comprato la cartolina che io ho perso quindi me la dovrò ricomprare?). Vado, cia'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, brava, proprio quello! Però in quella libreria era in... tedesco? In inglese? Non ricordo. Non in italiano perché l'hanno appena tradotto.
      Attendo l'iniziativa, e intanto buone feste (quest'anno non metti la fotina con cappello di Natale?)!

      Elimina
    2. Tedesco, perché il titolo inglese preciso te lo ricordavi vagamente o era diverso da quello tedesco.. e avevi detto appunto che sarebbe stato bello se l'avessero tradotto in italiano perché merita tantissimo.
      Buone feste.. senza cappellino.. ma con una bella iniziativa in testa ;)

      Elimina
    3. Ricordarsi vagamente è la mia specialità! Buone feste anche senza cappellino! :-)

      Elimina
  4. Grazie, grazie! Ottima idea per un regalo e per una lettura da fare in questi giorni di quiete prima del Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazia, sì, te lo consiglio tanto, è un libro che ho adorato.

      Elimina
  5. Già il titolo mi ispira tantissimo....

    P.S. Tanti auguri anche a te!

    RispondiElimina
  6. Grazie per averlo (ri)segnalato! La sinossi mi ha conquistato, e me lo sono appena regalato. :) Buone feste e prenditi cura di te!

    RispondiElimina
  7. Sono da sempre affascinato dall'argomento, anche se pessimo viaggiatore ... ma questo è un motivo in più per leggerlo. Sul non segnalare il nome di chi l'ha tradotto, come dicevo dalla comune amica Elle, sono da fustigare ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' il libro perfetto per il viaggiatore da poltrona!

      Elimina
  8. Terrò in considerazione questo titolo.

    Un abbraccio e buona domenica!

    RispondiElimina
  9. Appena ho letto questo post ieri mi sono precipitata in libreria con mia mamma (mi sembrava un ottimo regalo da farmi fare a natale) ma era esaurito :( a quanto pare ne avevano solo tre copie :( non mi arrendo, prima o poi sarà mio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho l'impressione che questo libro stia vendendo bene. Sono contenta, se lo merita!

      Elimina
  10. Confermo: sì, sta vendendo abbastanza bene, e secondo me meritatamente, penso di regalarmelo per natale!

    RispondiElimina
  11. grazie per il consiglio... :)
    sembra descrivere un bel viaggio... [altresì interiore]

    un abbraccio e auguri *

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto interiore, con un sacco di paesaggi insoliti.

      Elimina
  12. Grazie per la segnalazione! Howland...basta il nome per convincermi a leggere di Howland e delle altre.
    Ti lascio qui e miei auguri più belli:)

    RispondiElimina