domenica 24 novembre 2013

Miles in the Sky: ascolti di Miles Davis

Venerdì sera, nell'ambito della ricchissima Bookcity, siamo andati alla presentazione del libro Miles Davis. La storia illustrata (AAVV, trad. di Michele Piumini).
Quello che mi attirava era soprattutto la promessa di "ascolti musicali tratti dall’opera del grande musicista americano", proposti da Enrico Merlin, chitarrista e autore di Bitches Brew. Genesi del Capolavoro di Miles Davis. Ascolti guidati, cioè, alcuni da registrazioni inedite, condotti con maestria e grande presenza scenica da Merlin, che è riuscito in a trascinare il pubblico con la musica ma anche con gustosi aneddoti sul sommo Miles, di cui lui è uno dei massimi esperti mondiali. Mi ha ricordato le bellissime lezioni del grande maestro Carlo Boccadoro che seguivo alla scuola Holden, e mi ha fatto venire una gran voglia di seguirne altre. Perché dopo essere stati guidati per mano nella comprensione di questi capolavori, si sente di poter apprezzare e gustare meglio tutta la musica. Di Merlin, un critico musicale con cui chiacchieravo alla fine della serata mi ha consigliato Mille dischi per un secolo, che "malgrado il titolo" (come dice lui), è davvero un ottimo libro.
Qui sotto vedete una foto della serata, con Merlin che parla e Mr K che ascolta.

P.S.: mi hanno mandato una foto dove ci sono anch'io.

 

18 commenti:

  1. gli facevi la traduzione simultanea all'orecchio?
    Comunque gli ascolti guidati sono una meraviglia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ormai capisce (quasi) tutto!
      E sugli ascolti guidati, sì, mi piacerebbe tanto frequentarne una serie. Sempre lo stesso critico mi segnalava lo spazio Sunomi (un ibrido fra giapponese e dialetto milanese) a Milano, però io non sono abbastanza vicina per andarci :-(

      Elimina
  2. E tu sei quei riccioli che spuntano vicino a Mr K, immagino :)

    RispondiElimina
  3. Nel caso volessi seguire lezioni di ascolto di musica classica, seduta però comodamente in casa, ti consiglio Giovanni Bietti su Radio3. Quando è possibile, lo vado a sentire anche dal vivo, e non mi ha mai deluso: http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-4e02a2ec-4046-486f-b7b2-54b8a5ab86ab-podcast.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, adesso ho una nuova compagnia per il pranzo! :-)

      Elimina
  4. Anche a me piacciono gli ascolti guidati: a Bruxelles per la musica classica, o almeno per i concerti di musica da camera, è prevista una breve introduzione. devo dire che spesso è una scoperta. Anche per i pezzi che si conoscono meglio fa sempre bene riascoltarli con una guida.
    E, a proposito, "Mille dischi per un secolo" è davvero un bel libro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo conosci? Ma allora con tutti questi pareri favorevoli corro davvero a comprarlo!

      Elimina
  5. Colpevolmente non lo conosco quel libro, ma mo' me lo segno ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Segna, segna, credo che piacerà anche a te! :-)

      Elimina
  6. E la musica che preferisco.... (col marito sassofonista sono atmosfere di casa)
    Gli ascolti guidati appartengono per ora al passato, ma il futuro è sconfinato! :)
    Per vari motivi quest'anno niente bookcity, ma il cartellone era fin troppo vasto!
    Il viola ti dona (anche io avrei scommesso per i riccioli nascosti ;) )
    ciao!

    RispondiElimina
  7. Grazie della condivisione. Che teneri tu e Mr.K!

    RispondiElimina
  8. Olà che stupenda sei !
    Enrico Merlin ha curato anche una bellissima mostra su Miles Davis allestita nel ridotto del Teatro Valli a RE due anni fa. E' un collezionista e un conoscitore di Davis a livello mondiale ed è cosa buona e giusta che porti in giro il suo sapere a beneficio degli altri.
    Ne avevo parlato in un post del vecchio blog, se volessi darci un'occhiata ti metto il link:

    http://tiffanyestate.blogspot.it/2011/10/crepino-gli-artisti.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo! Ti ho lasciato un commento là (però lo dico anche qui: anch'io ho visto Miles dal vivo!)

      Elimina
    2. Grande privilegio! e dove l'hai visto, in Italia o negli States?

      Elimina
    3. A Varese. Suonò per tutta la sera di spalle al pubblico. Era un simpaticone, si sa.

      Elimina