sabato 25 febbraio 2012

California: un nuovo set su Flickr




Giusto per avvisarvi che ho aperto un nuovo set su Flickr. Si chiama California, e per ora contiene foto di Palos Verdes, Drake Beach, Point Reyes, Mendocino e Yosemite.

28 commenti:

  1. poche foto, dai su scatta scatta!

    RispondiElimina
  2. Ma come, poche foto?! Mi sembrava di averne già messe un sacco! Ok, ne ho ancora parecchie, appena ho tempo le carico. Certo che sei proprio incontentabile! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sto caricando anche quelle di Yosemite... ma guarda cosa mi tocca fare ;-)

      Elimina
    2. :-O e cosi' mi volevi nascondere Yosemite?

      Elimina
    3. Ho anche quelle del lago Tahoe, e altre ancora, ma le metterò nei prossimi giorni. Ti faccio aspettare ancora un po' ;-)

      Elimina
  3. Foto bellissime! Mi fai venire voglia di trasferirmi in California (mia moglie in effetti continua a sponsorizzare un trasferimento sulla West Coast)! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, Gianluca, io ho girato abbastanza nella mia vita, ma di posti belli come la California ne ho visti ben pochi. (Cioè, ci sarebbe sempre l'Italia, ma quello sulla devastazione del nostro paese da parte dei criminali del cemento è un capitolo che se lo apro poi non lo chiudo più, e mi viene anche il mal di fegato.)

      Elimina
  4. Bellissime foto complimenti, da un appassionato di fotografia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrico, certe macchinette digitali da pochi soldi a volte fanno miracoli (non è vero, non sono miracoli, è la luce. In California c'è una luce incredibile)!

      Elimina
  5. Sigh. Sospiro di (amichevole) invidia...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, a volte quando sono chiusa in casa per giorni e giorni di fila come adesso (scadenza incombente) mi faccio invidia da sola!

      Elimina
  6. Ciao Silvia, le foto sono bellissime e anche il tuo blog è davvero interessante.
    Anch'io adoro la California anche se conosco meglio quella del sud (sono sempre rapita da Venice beach).
    Ciao e grazie per questa condivisione!
    Titti

    RispondiElimina
  7. Ho scritto un commento ma non lo vedo nemmeno in attesa di moderazione. Stranezze della tecnologia!
    Ti dicevo che le foto sono bellissime e anche amo la California, specialmente il sud perché lo conosco meglio. Venice beach in particolare!
    Grazie per la condivisione!!
    Titti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Titti, un giorno dovrò provare a scrivermi un commento da un altro account per vedere come si comporta il blog con i commentatori.
      E' vero, Venice Beach è una delizia, ma Los Angeles è un continente a parte, tutto da esplorare.

      Elimina
  8. Giunta a Drake Beach infine gli ultimi brandelli di cervello non han retto e sono andati in tilt! Quella è una terra meravigliosa, dove la natura non s'è risparmiata neanche un po' (e l'uomo l'ha sempre rispettata ed amata).
    E' una terra che andrebbe battuta palmo a palmo. Ah se lo farò, un giorno...!
    Per ora il popolo brama le nuove foto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vediamo, cos'ho ancora da parte... Lake Tahoe, un po' di Sonoma, Muir Woods, i Sutro Baths qui a SF... e poi stiamo progettando un altro day-trip da qualche parte, forse Bolinas, dove pare che si arrivi con un piccolo autobus.

      Ti dirò, questo paese mi fa davvero molto arrabbiare e per certe cose non mi è per niente simpatico, però sono fortunata, perché mi basta uscire anche solo qui in città e fare un giretto fino all'oceano, per sentirmi subito un po' meglio.

      Elimina
    2. Sai che provo la stessa cosa qua?
      Lo dico io che l'oceano è una cosa miracolosa. E le città di mare, pure.

      Elimina
    3. A proposito, che voglia di tornare a Genova.

      Elimina
    4. Anch'io adoro quella città. E' stata la mia prima meta quando facevo le gite fuori Bologna da sola e poi ci sono tornata varie volte, specie quando abitavo a Pavia e da lì era ad un tiro di schioppo.
      E sono alcuni giorni che ho in mente di farci un post...un altro ascolto a Creuza de ma e magari viene pure a me l'ispirazione :)

      Elimina
    5. Aspetta, ce lo siamo già dette che anch'io vivevo a Bologna, vero?
      Genova la consiglio sempre agli americani, ma so che non tutti la possono capire. Richiede tempo e pazienza per assaporarla come si deve, ma una volta che ti entra dentro non ti lascia più.

      Elimina
  9. Luoghi stupendi, grazie Silvia.

    Io sono una brava economa e coi libri cerco sempre nell'usato. Forse ti farà piacere che, digitando Libertà di Franzen, su Il mercatino del libro usato, il terzo titolo recita:

    Note: Il libro è ancora incelofanato e Perfetto!

    Prezzo di copertina: 22 euro

    Traduzione di Silvia Pareschi

    Walter e Patty sono il ritratto dei buoni vicini: gentili, premurosi, ecolog...

    In vendita a 13 euro

    Penso che acquisterò questa copia, perchè nomina la traduttrice e magari lo dico pure, nel commento che si può inviare. :-)
    Ecco, per chi è solito mandare un commento sui libri acquistati online, forse si potrebbe citare il traduttore. Non è un'idea?

    RispondiElimina
  10. Grazie Rose! La collaborazione di lettori sensibili come te è proprio quello che serve per portare all'attenzione la "causa" dei traduttori.
    Anch'io compro di preferenza libri usati, sia online che nelle librerie, per una questione di economia e anche perché mi piacciono.
    E sono curiosa di sapere cosa penserai di Libertà!

    RispondiElimina
  11. OK. Ho anche ordinato Le correzioni che va letto per primo, giusto? Lì nessuno citava il traduttore :-( però c'era una copia nuova per soli 7 euro. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', non necessariamente, Libertà non è il seguito delle Correzioni. Però sì, io ti consiglierei di cominciare dal più vecchio, se non altro per vedere come si sono evoluti i suoi temi e la sua (e di conseguenza un po' anche la mia, he he!) scrittura.

      Elimina
  12. Il venditore di Le correzioni mi ha contattata e così ho già iniziato la mia piccola campagna dicendogli che, visto che ha molti titoli nella sua lista, molti come me considerano una nota importante, nella descrizione del libro, il nome del traduttore. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari ce ne fossero molti come te, Rose. Grazie! :-)

      Elimina