giovedì 9 febbraio 2012

Anniversario!

Ci siamo sposati un anno fa, nel City Hall, il municipio di San Francisco.

Come tutti i matrimoni che si celebrano nel municipio, anche il nostro si è tenuto nella "Rotunda", una sala appunto rotonda in cima alla solenne scalinata che vedete qui sotto. 
Io indossavo un abito di seta scuro comprato un paio d'anni prima per 10$ in un negozio dell'usato, e una magnifica giacchetta nera con sfronzoli pelosi - molto hippy chic -  comprata nella stessa occasione per circa 25$.

Il nostro giudice era giovane e simpatico, cinese e palesemente gay. 
Più San Francisco di così...
Ma aspettate, c'è di più.


Nella Rotunda c'era, a tenerci compagnia, il grande Harvey Milk.
E ve lo mostro con grande piacere, in questi giorni in cui è arrivata la bella notizia che la Proposition 8 (ballot title: Eliminates Rights of Same-Sex Couples to Marry. Initiative Constitutional Amendment; called California Marriage Protection Act by proponents) è stata giudicata incostituzionale.


45 commenti:

  1. Tanti auguri di buon anniversario!

    RispondiElimina
  2. Auguri auguri!
    Anche per me il 9 febbraio era una data papabile per il matrimonio, poi invece abbiamo optato per il 2 (mi piaceva la corrispondenza 02/02). Quindi anche il 9 febbraio ha un posticino speciale nel mio cuore!

    Auguri ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, quindi hai appena festeggiato anche tu! Auguri!

      Elimina
  3. Buon Anniversario!
    (Molto bella la "location" , come adesso dicono qui -termine che mi procura i brividi - e pure i dettagli hippy chic.

    RispondiElimina
  4. AUGURI!!! E' stato proprio un bel matrimonio, di quelli che piacciono a me! E con questo post hai anche soddisfatto la mia curiosità sull'argomento: avrei infatti voluto chiederti qualcosa su quel giorno prima o poi :)
    Auguri auguri auguri.

    PS forse non tutti lo sanno, ma qui in Portogallo i gay possono sposarsi da qualche anno. E Lisbona è una delle città più gay-friendly d'Europa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un altro motivo per cui Lisbona mi è simpatica!

      Elimina
  5. Che bello quando il tempo scorre bene. Con la persona giusta accanto. Tanti auguri! Laura

    RispondiElimina
  6. ps ovviamente ho visto "Milk"... e m'è anche piaciuto. Pure Castro m'è piaciuto, tutti molto simpatici (mr T s'è anche andato a tagliare i capelli da Nice cuts, in cui c'erano dei clienti troppo divertenti) :)

    RispondiElimina
  7. ciao, ho scoperto da poco il tuo blog e questo è uno dei primi post che leggo; con l'occasione ti faccio tanti auguri per l'anniversario.
    Penso che toernerò a leggerti, buon week end :)

    RispondiElimina
  8. Le foto! Le foto! Vogliamo vedere le foto di te con quella mitica giacchetta ;-)
    Auguri per qs primo anno intenso immagino...
    E spero decidiate presto la meta della luna di miele ke ancora dovete fare!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, te lo ricordi! Abbiamo eliminato il Giappone perché la mia cara amica non ci sarà e io volevo principalmente andare a trovare lei (il Giappone in due settimane da soli mi sembrerebbe del tutto incomprensibile, lo so). Anche Buenos Aires, per lo stesso motivo, anche se non sono convinta di volerla scartare. Restano in lizza il Marocco (che dall'Italia costa anche meno) e la new entry Kerala. Vedremo...

      Elimina
  9. Tante sincere congratulazioni a te e a tuo marito! La Rotunda è davvero molto bella e suggestiva.

    Proposition 8: ho seguito attentamente (e scritto molto su) questa vicenda, sino dal primo voto popolare sulla constitutional initiative, e questa è una notizia che mi riempie di immensa gioia.
    E' possibile, tuttavia, che non sia ancora finita, e che il caso arrivi alla Corte suprema federale; se decidesse di accettare il caso, data l'attuale composizione (4 conservatori, 4 liberali e 1 swing justice), quello sarebbe il vero banco di prova (durissimo) di questa vicenda.
    Per il momento, comunque, è una grande vittoria di civiltà ed umanità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianluca! Sicuramente non è ancora finita, però intanto godiamoci la bella notizia! Dove hai scritto sulla vicenda?

      Elimina
  10. Grazie a tutti degli auguri! Ora scappo perché il giovedì ho la maratona d'insegnamento. Festeggeremo sabato, con una gita... cittadina!

    RispondiElimina
  11. Ehi che bello, auguri!!
    Mi unisco alle richieste per vedere la tua mise, d'altronde siamo donne, no? ;)
    Non sapevo che Lisbona, una delle citta' piu' romantiche che abbia mai visto, fosse anche cosi' gay friendly. Certo eh che siamo proprio gli ultimi in Europa...

    RispondiElimina
  12. Concordo, Silvia!

    Scritti: in un breve lavoro comparato, nell'amicus curiae 2011 inviato alla Corte costituzionale italiana, quando un caso di same-sex marriage era pendente (in "La "società naturale" e i suoi "nemici". Sul paradigma eterosessuale del matrimonio.") -- come noto, non ha sortito gli effetti sperati. Ma non molliamo.

    In modo più tecnico, su Quaderni Costituzionali: "La Corte suprema della California ed il tentativo di identificare il confine tra emendamento e revisione costituzionale"

    Li trovi entrambi qui: http://unisi.academia.edu/GianlucaGentili/Papers

    In modo più didascalico, nei numeri 36, 38, 43 e 44 dell'osservatorio di diritto costituzionale Palomar:
    qui: http://www.unisi.it/dipec/palomar/036_2009.html#statiuniti3;
    qui: http://www.unisi.it/dipec/palomar/038_2009.html#statiuniti2
    qui: http://www.unisi.it/dipec/palomar/043_2010.html#statiuniti
    qui: http://www.unisi.it/dipec/palomar/044_2011.html#statiuniti5

    Sorry for the laundry list :) --

    P.S. taglia pure il messaggio, non voglio spammarti la pagina, ma mi fa piacere promuovere questa causa e ricevere feedbacks.

    Auguri ancora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Gianluca, è una pagina interessantissima! Se solo penso che io ho avuto la green card in 4 mesi dopo il matrimonio, e se avessi avuto un orientamento sessuale diverso non avrei mai potuto averla, mi sembra davvero un'ingiustizia terribile. Il problema sarà far passare la legge a livello federale, ma secondo me prima o poi ce la faranno. Sono riusciti a eleggere un presidente nero!

      Elimina
    2. Anch'io credo molto nelle capacità trasformative di questo paese e confido che prima o poi accadrà. La situazione è fluida, ma ci sono tanti segnali incoraggianti (pensa che anche alcune tribù indiane hanno riconosciuto il matrimonio omosessuale). E' davvero emozionante vivere questi momenti di cambiamento qui negli USA.

      Elimina
    3. Ne parlavamo proprio poco fa, di come sarebbe possibile che questo diritto venisse riconosciuto a livello federale. Ma è molto incoraggiante il fatto che l'omosessualità stia cominciando a diventare mainstream, come nel caso di Ellen Degeneres testimonial per JC Penney.

      Elimina
  13. AUGURISSIMI !!! e complimenti per la 'mise'. Certo, sarebbe bella una foto (curiosità femminile). E lui, com'era? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lui in grigio con uno dei suoi soliti farfallini...

      Elimina
  14. Oggi sei stata citata da una tua collega (Anna Nadotti) durante una sua conferenza sulla traduzione :)
    Un lettore silenzioso (Giacomo)
    P.s.: felice anniversario :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giacomo, e benvenuto! Anna non è solo una collega, è anche una cara amica e una delle mie due grandi maestre (l'altra è Marisa Caramella. In materia di maestre sono stata molto fortunata). Che bella notizia che mi hai dato!

      Elimina
    2. http://www.youtube.com/watch?v=YDHUIriaXHs&feature=player_embedded
      minuto 1:25 (l'ha registrato stamattina).
      Grazie a te per questo splendido blog e per le informazioni aggiuntive che mi hai dato :)
      Quando tornerà a Marzo a Ca' Foscari le chiederò se ha mai pensato di aprire un blog per condividere i suoi pensieri come fai tu!
      Giacomo

      Elimina
    3. Ma che bello, grazie mille! Ovviamente sono andata oltre il minuto 1:25, perché Anna merita sempre che la si ascolti per intero.

      Elimina
  15. Auguri anche da parte mia e di Mai!

    RispondiElimina
  16. Ma il Giappone da San Francisco è vicinissimo e l'incomprensibilità del paese in fondo fa parte del divertimento!
    Se stai pensando al Kerala.. c'è lo zampino di Clara. Basta leggere i suoi diari di viaggio per finire, senza accogerti, coi biglietti in mano ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, ma avremo probabilmente solo un paio di settimane, e andare in un posto così complesso per starci solo due settimane e non capirci niente mi sembra un po' uno spreco... E sì, per il Kerala c'è senz'altro lo zampino di Clara!

      Elimina
  17. Non so dove dirlo e lo faccio qui, dai :-)

    Ho finito di leggere il libro della Otsuka. Mi è piaciuto molto. Ti prende dalle prime parole e non ti lascia andare fino alla fine. La prima considerazione è che sono state davvero tante le situazioni di sfruttamento e di ingiustizia perpetrate nel mondo, spesso sotto gli occhi incuranti delle persone e sovente a tutt'oggi ignorate. Quello che colpisce in questo caso è la mancanza di astio delle vittime, qualcosa che va al di là della semplice rassegnazione, una sorta di attitudine mentale collettiva, una propensione generale alla mitezza che noi occidentali facciamo fatica a capire (malgrado le radici cristiane).

    Ci sono molti passi di pura poesia e un senso di dolcezza e leggerezza che, ci si chiede, come potesse sussistere in mezzo a tante miserie.

    La tua traduzione ha contribuito senza dubbio a rendere il libro piacevole e armonico nella nostra lingua. Grazie per averlo reso accessibile e fruibile anche in italiano. E grazie per avermelo suggerito. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sapevo che ti sarebbe piaciuto! Anche a me la mitezza della reazione ha stupito molto; la si percepisce ancora di più nel primo libro di Otsuka, "When the Emperor Was Divine", che è centrato proprio sulle deportazioni e di cui ancora una volta sarò la fortunata traduttrice.

      Elimina
  18. Due sole parole: Buon anniversario!

    RispondiElimina
  19. Ringrazio ancora tutti degli auguri! Io lo so che volete vedere la foto della mia mise (le donne, almeno). Ebbene, sono un po' restia a mettere immagini personali sul blog, a parte dettagli di mani o di schiene, ma se proprio insistete farò un'eccezione e vi pubblicherò la foto con Harvey Milk per intero. Chi proprio volesse vederla (foto artigianale, naturalmente, con un bel pezzo di gamba tagliata) la troverà per qualche giorno su Flickr (link qui di fianco), sotto il titolo "Wedding with Milk".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ammazza che eleganza entrambi! complimenti! :-D
      mi piace tanto il vestito del marito, i vestiti da donna ancora non rientrano tra le mie ambizioni :-P

      Elimina
    2. Anche quello del marito era un riciclone, naturalmente.

      Elimina
    3. Siete carinissimi. Anche Harvey (un testimone d'eccezione). Mai visto un mezzo busto di marmo sorridente, prima. Silvia, sei così giovane... ma quando hai cominciato a fare la traduttrice... a 10 anni? :-)

      Aspetto il prossimo libro della Otsuka, allora. Ho già letto qualcosa su queste deportazioni. Sarà interessante leggere il punto di vista femminile... se sarà una specie di seguito dell'altro libro.

      Elimina
    4. Grazie Rose, ma no, dimostro meno anni di quelli che ho, è una cosa di famiglia.
      Sulle deportazioni è da un pezzo che vorrei scrivere un post, ma ho bisogno di tempo, non è una cosa che posso scrivere in cinque minuti. Il nuovo libro sarà una specie di seguito del precedente anche se è stato scritto prima, e vedrai, in questo ci sarà un altro modo per evitare di dire "io"...

      Elimina
  20. buon anniversario!!! (in ritardo, sto recuperando post su post)

    RispondiElimina
  21. E' stato talmente bello l'incontro di ieri che sto cercando di leggere altri tuoi post per conoscerti di più.
    E che piacevole sorpresa imbattermi nell'anniversario di matrimonio!!! Innanzitutto auguri (in mostruoso, involontario, ritardo)!
    Noi ci siamo sposati a Las Vegas il 7 febbraio!! Due cose in comune: matrimonio in USA e lo stesso mese (anche se Las Vegas non è S. Francisco...... ma tant'è...) :-)

    RispondiElimina