lunedì 23 settembre 2013

Una città per soli ricchi

Qualche giorno fa sono passata davanti a un palazzo in cui si affittava un appartamento. Un palazzo carino, niente di più. Davanti c'erano due valletti in livrea, ingaggiati dall'agenzia immobiliare per parcheggiare le auto dei potenziali clienti. L'affitto medio di un appartamento a San Francisco nel dicembre 2012 era di $3100: la città con gli affitti più cari di tutti gli Stati Uniti (sì, anche di New York). In questa città piena di ricchi, spesso gli aspiranti inquilini si presentano con carriolate di contanti e offrono più di quanto chiesto dal padrone di casa.
Se poi volete comprare una casa (e non siete ingegneri informatici), auguri. A parte la gente che si presenta con camionate di contanti, trucidando sul nascere le aspirazioni di chi si può permettere "solo" un mutuo, ci sono altre simpatiche clausole che i padroni di casa onnipotenti possono imporre agli aspiranti compratori. La più usata pare che sia la rinuncia all'ispezione: se volete la casa firmate un documento in cui dichiarate di comprarla così com'è, senza nessun controllo preventivo. Se poi scoprite che ha le fondamenta marce, peggio per voi (potete sempre rivenderla a un altro gonzo). Sembra che sia illegale. Sembra anche che lo facciano quasi tutti.

Date un'occhiata a questa mappa del Rent Affordability Gap: misura il numero di salari minimi ($10 all'ora, in California) necessari per affittare un trilocale a San Francisco al prezzo di mercato, paragonato al costo medio effettivo di un appartamento. A South of Market, per esempio, l'affitto medio di un trilocale è di circa $4000 al mese (specifichiamo: un trilocale - cioè un two-bedroom apartment - qui è composto da: cucinino con sala da pranzo, soggiorno, una camera da letto e un bagno). QUI trovate la mappa interattiva.



QUI invece trovate i prezzi di vendita. 1 square foot equivale a 0.0929 metri quadri, quindi i $929 per sqft di Presidio Heights (zona di lusso) equivalgono a circa $10.000 al metro quadro. Più o meno come a Milano.



46 commenti:

  1. Penso che a SF mi verrebbe la depressione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io tendo più a essere incazzata. La conseguenza di questi prezzi è una totale perdita di diversità (la working class se n'è andata da un pezzo, ma ormai la città ha perso anche la classe media). Una città piena di ricchi è una delle cose più noiose sulla faccia della terra. Una città piena di ricchi ingegneri informatici ventenni americani *è* la cosa più noiosa sulla faccia della terra. Quando sento la parola "startup" mi vengono le convulsioni.

      Elimina
  2. "l'affitto medio di un trilocale è di circa $4000 al mese (specifichiamo: un trilocale - cioè un two-bedroom apartment - qui è composto da: cucinino con sala da pranzo, soggiorno, una camera da letto e un bagno"
    Non è molto più caro di Milano, ahimè!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stimolata dalla tua osservazione sono andata a vedere i prezzi delle vendite e li ho aggiunti al post. Hai ragione, costa come Milano.

      Elimina
  3. però ! non è mica male dai ;) un giorno mi piacerebbe visitare San Francisco.. è così inavvicinabile anche x vacanzieri ????:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non saprei... a giudicare dal numero di turisti si direbbe di no!

      Elimina
    2. Beh, difficilissimo trovare qualcosa per meno di 100$ a notte però!

      Elimina
  4. Eh, non dirlo a noi: anche qui a Londra gli affitti sono assurdi e le case a "buon mercato" ( tutto relativo) sono delle bettole... Io lo so bene!
    Non so ancora come abbiamo fatto a trovare questa casa, che per il suo valore non è neppure così cara ( ma è comunque quasi il doppio più cara di quella in cui stavamo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Londra come SF, NY, Milano... le città sono tutte così, ormai. Delle grosse Disneyland per ricchi.

      Elimina
  5. (e io che speravo che la crisi avrebbe sistemato un po' di cose).
    ha da venì baffone!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo fregate, cara mia. Qui ci gentrificano anche l'aria che respiriamo.

      Elimina
  6. ....ma tu non vivi in questa città?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma a San Francisco - per ora - c'è l'affitto controllato. Quando entri in un appartamento il tuo affitto viene praticamente bloccato, sono permessi solo piccoli aggiustamenti per l'inflazione. Mio marito abita in questo appartamento da più di 15 anni, quindi noi paghiamo circa 1/4 di quello che costerebbe oggi l'appartamento. Se dovessimo pagare un affitto attuale vivremmo a Detroit.

      Elimina
  7. Alcuni amici di San Francisco ci avevano parlato quest'estate degli affitti esorbitanti (non a caso si stanno trasferendo altrove...) ma la storia dei contanti mi mancava e mi sa tanto di film di gangstar! Mi chiedo, da quelle parti non hanno problemi di tracciabilità delle transazioni come qui?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma qui siamo nel Far West, cara!
      Scherzi a parte, non so come funziona, ma sicuramente non è fatto per evadere il fisco. E' semplicemente per battere sul tempo i poveracci che propongono un misero mutuo: molto meglio intascare subito che dover aspettare un paio di settimane che la banca sganci, no?

      Elimina
  8. Ogni volta che leggo questi tuoi post benedico il fatto di essere finita a Columbus...non sarà un granchè come città, ma una townhome in una zona carina ti costa 850$ al mese!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahaha, qui con $850 al mese affitti un garage!

      Elimina
  9. S. Francisco, la città degli hippies chic...chissimi! Ma non finiscono mai le scorte di super milionari? Si moltiplicano con l'acqua come i gremlins?? Devo passare di lì prima che scappino tutti i greci, spariscano i murales e chiudano le varie thrift towns, prima che la città perda questi piccoli avamposti contro l'omologazione da franchising.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hippies... hahahaha! Ieri sera degli amici ci parlavano dell'asilo "super-liberal" dove mandano il loro pargoletto, un posto con retta astronomica dove i bambini sono tutti figli di ricchi. Noi gli abbiamo detto che non ci sembrava proprio una roba super-liberal, e loro ci hanno risposto che le idee trasmesse ai bambini lo sono. Mah, a me 'sto posto mi fa sempre più schifo.
      Le scorte di super milionari non finiscono perché vengono tutti qui, il tech-boom è la nuova corsa all'oro. Dagli tempo due o tre anni al massimo e murales, greci e thrift towns saranno tutti spariti. Ribadisco, questo posto mi fa sempre più schifo.

      Elimina
  10. Risposte
    1. Magari fossero pazzi, almeno sarebbero un po' interessanti. No, sono solo avidi.

      Elimina
  11. No, grazie, mi accontento della vecchia Europa... schifezza per schifezza...

    RispondiElimina
  12. Silvia carissima: il tuo blog è prezioso. Aiuta ad avere il polso della situazione fuori dal proprio cortiletto. Preferisco la vecchia Europa alla ricchezza classista e arrogante di tanta parte degli U.S.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La preferisco di gran lunga anch'io, senza dubbio. Per fortuna tra poco torno a casa. Ho sempre più difficoltà a stare qui.

      Elimina
  13. Quando stavamo cercando casa l'anno scorso, ci è capitato più di una volta che l'affitto proposto fosse di 3000$ e che qualcuno si proponesse di pagarne 5000$ al mese pur di avere l'appartamento. Ecco quindi che noi partivamo sempre sconfitti!
    Alla fine ne abbiamo trovato uno da 2800$ e ci siamo sentiti fortunati... pura follia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ci rendiamo conto, 5000$ al mese? Hai ragione, pura follia.

      Elimina
  14. Preferisco anch'io la vecchia Europa! Comunque gli affitti dei"posti letto" (sic)a studenti nella ex- rossa Bologna non hanno nulla da invidiare a San Francisco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, mi ricordo, ho studiato anch'io a Bologna :-(

      Elimina
  15. La bolla immobiliare che è scoppiata, e alla base della crisi, sembra essere ancora minacciosa sulle nostre povere teste, a quanto pare :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui purtroppo non è mai scoppiata. Prima dovrebbe scoppiare Silicon Valley.

      Elimina
  16. che prezzi!!!!!
    [casa nostra l'abbiamo pagata $350 circa per square feet, e mi sembrava tanto!]

    cmq questa cosa che si impedisce di fare l'inspection mi sembra proprio disonesta
    cosi' come il prezzo al rialzo :-/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione, Marica. Ma pensa a una città dove tutti vogliono abitare, e tutti quelli che ci vogliono andare ad abitare sono ricchi. Da una situazione così nascerà sempre qualcuno che se ne approfitta.

      Elimina
  17. poi per forza quando è iniziata la crisi si sono persi tutto per una rata del mutuo e se tanto mi dà tanto una bottega che paga certi affitti poi sai a quanto rivenderà le merci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E brava Amanda, hai capito tutto. Il negozio vicino a casa lo chiamo "The Robbers".
      E non che io frequenti i ristoranti italiani, ma ce n'è uno vicino alla scuola che fa i rigatoni all'amatriciana per 17$.

      Elimina
    2. io mi porterei lì la Sandrina ti cucina delle meraviglie e costa sicuramente meno :D

      Elimina
    3. Uh, la Sandrina! Quando andiamo a trovarla? ;-)

      Elimina
  18. La differenza tra ricchi e poveri si sta allargando, con quei prezzi sono da considerare poveracci anche chi qui se la cava alla grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, una delle mie prime osservazioni da quando sto qui è la sensazione di essere povera, cosa che in Italia non avevo mai provato. Perché in Italia mal che vada hai sempre una rete di protezione, e se hai problemi di salute ti curi gratis o quasi. Qui invece sei terribilmente solo, non c'è niente e nessuno a sostenerti se cadi.

      Elimina
  19. Ecco stavo proprio preparando un post sugli affitti di Seattle che , pare, nell'ultimo anno abbiamo subito l'incremento più alto negli Stati Uniti. Qui stanno sorgendo Condo come funghi. Il nostro Studio(studio eh quindi monolocale) di circa 35 mq costa $1500 senza spese. E' un prezzo folle, e anche io da quando sono qui mi sento povera perché tutti lavorano da amazon, google, microsoft, boeing e con una media di 25 anni hanno stipendi da capogiro mentre i professori universitari (soprattutto all'inizio) rimane la classe in proporzione meno pagata. E' il mio pensiero ogni giorno quando esco: questa è una città per ricchi e sarà sempre peggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I hear you sistah! Siamo nella stessa barca, noi abbiamo Silicon Valley, voi avete Microsoft e Amazon. Tu sì che mi capisci!

      Elimina
  20. ma pensavo...col lavoro che fate siete strettamente legati a San Francisco? Andatevene a Berlino! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me lo dire, io me ne andrei DOMANI! Ho la fortuna di poter stare per metà dell'anno in Italia, e anche di avere un ottimo affitto con rent control (al prezzo di 15 anni fa, figurati) qui a SF. E Mr K fortunatamente si può muovere anche lui, ma deve comunque passare un po' di tempo qui per le sue mostre e questioni di PR. Però sto spingendo con tutte le mie forze verso Berlino!

      Elimina
    2. (Il vero problema è che a lui *piace* vivere qui!)

      Elimina
  21. Peggio che a Venezia.

    Buona giornata!

    RispondiElimina