giovedì 1 novembre 2012

A San Francisco non c'è più nessuno (solo la nebbia)

Un tifoso "delirious with joy". Altre foto significative QUI.

In questi giorni, mentre i tifosi dei S.F. Giants riempiono le strade della città "delirious with joy", sono particolarmente felice di essere in Italia. 
Ma se fossi stata a San Francisco, avrei sicuramente desiderato che questo film diventasse realtà. Invece si tratta di un video girato dal regista Ross Ching per la sua nuova serie Empty America, in cui riprende le città americane miracolosamente prive di gente (c'è anche Empty New York).

Buona visione.





40 commenti:

  1. solo la nebbia
    c'hanno solo la nebbia
    sooooolo la nebbia
    c'hanno solo la nebbia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Heh, con quel titolo hai scatenato l'ultra' romanista dentro ciascuno di noi :D

      Elimina
    2. Maddai! Adesso ho capito!! Non ne avevo la più pallida idea... e quindi è stato per puro caso che ho collegato le foto dei tifosi a un titolo evocatore di ultrà. Pazzesco!! :-D

      Elimina
    3. C'abbiamo pure la pioggia! Pure la pioggiaaaa!
      A San Fra abbiamo la pioggia!
      =(

      Elimina
    4. Su, dai, che non piove mai... ;-)

      Elimina
  2. Ha ragione gegge in effetti :D
    Volevo chiederti, al decimo secondo si vede... una strada in salita tutta curve e aiuole? Davvero? Fatta così? (è simile a quella al minuto 1.49, suppongo)
    Non sono mai stata a San Francisco (né su suolo americano, se è per questo...), non me la immaginavo con tutte queste case basse. È affascinante. Anche se la mancanza di persone è un po' inquietante e mi ricorda un po' l'angoscia di Vanilla Sky.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è la famosa Lombard Street. Non c'è un turista che non l'abbia fotografata. E' molto carina a vedersi, in effetti, ma la cosa più sconcertante è guardare quelli che se la fanno in macchina a 2 all'ora per provare il brivido dei tornanti.
      Le case basse sono per via dei terremoti. Se vuoi dare un'occhiata ai miei post con l'etichetta Beautiful Houses ne troverai di splendide. I quartieri con le case vittoriane sono spettacolari, da girare per ore a bocca aperta. Downtown, invece, ha alcuni dei grattacieli più orrendi che io abbia mai visto. Come adoro la San Francisco vittoriana, così provo uno schifo irreprimibile per quella downtown. Quando mi tocca andarci non riesco a togliermi una smorfia di costante disgusto dalla faccia.

      Elimina
  3. Dovresti fotografare anche la smorfia costante! Sarebbe a dir poco pittoresca :D

    Non credo che mi farei Lombard Street in macchina, troppa fatica. A vedersi è comunque davvero bellina, sì.

    Avevo già visto alcune delle tue Beautiful Houses, ma - sarà per disattenzione? - non avevo capito che ci fossero degli interi quartieri fatti così, le ritenevo delle eccezioni (come Palazzo Arduino a Torino, per esempio, http://tinyurl.com/chp3n7m, che non c'entra nulla con l'intorno).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, che bello, sembra un Coppedè! (Forse *è* un Coppedè?)
      Sì, ci sono interi quartieri così, che hanno resistito a terremoti, incendi e "recuperi edilizi" (tipo quello del quartiere Fillmore, che un tempo era la "Harlem del West").

      Elimina
    2. "La villa fu in passato attribuita all’architetto Gino Coppedé (1866-1927), anche se il punto di riferimento principale è l’opera dell’architetto e restauratore Vittorio Mesturino, in particolare la palazzina in via Montevecchio 49 (1925). Entrambi i fabbricati ripropongono il gusto per il revival medievale ormai agli sgoccioli, proprio mentre negli stessi anni fanno la loro comparsa le tendenze innovatrici di Palazzo Gualino (1928-1939)".

      La palazzina in via Montevecchio non la conosco, dovrò farci una capatina. Intanto, la prossima settimana sarò a Roma. Mi hai fatto venire in mente che il quartiere Coppedè non l'ho mai visitato. Thank you ;)

      Elimina
    3. Grazie, mi hai risparmiato la ricerca!
      Il quartiere Coppedè a Roma è magnifico. Avevi visto anche questo post?

      Elimina
    4. Sì! Quando l'avevo letto aveva risvegliato in me qualche ricordo, in realtà. Un giorno io e il mio ragazzo siamo andati a piedi alla Moschea, percorrendo poi tutta la via Olimpica e finendo sulla Salaria. Da lì ho un vuoto, ma siamo riusciti a tornare (non chiedermi come, non avevamo mappe o cellulari supertecnologici) al quartiere di San Lorenzo, sempre a piedi. Ecco. Quel giorno penso di aver visto la casa nella prima foto, ma il ricordo più nitido è quello della stanchezza :P

      Elimina
    5. Eh, sì, perché a Roma puoi camminare ininterrottamente per 12 ore di fila senza mai stancarti di guardare in giro. Poi la sera, quando ti fermi, ti accorgi di essere un po' stanca :-D

      Elimina
    6. Sì! Senza contare che ci ho abitato tre mesi, ma ancora l'ultimo giorno mi sono persa non so dove! Ormai era diventata un'abitudine ;)

      Elimina
    7. Perdermi è in generale la mia modalità di viaggiare (non lo faccio apposta, così almeno ho imparato a farmelo piacere). Ma non riesco a immaginare un posto più bello di Roma dove perdersi.

      Elimina
    8. Da ragazza ho vissuto a Roma due anni (il primo a Trastevere e il secondo alla Garbatella), ma non ho mai neppure sentito il nome Coppedé, né visto il quartiere. Questo si aggiungerà alla mia lista di rimpianti romani. Mammamia, se ero ignorante!
      Bello quel vecchio post, Silvia.

      Elimina
    9. Be', io l'ho scoperta grazie all'amica Andrea che nomino nel post (e che abita da quelle parti), altrimenti neppure io avrei saputo che esisteva. Difficile conoscere tutta Roma, se non ci abiti almeno da una vita!

      Elimina
  4. Inquietanti ( ma fascinose) le città senza gente. Sono stata una volta a San Francisco per una settimana e con Thomas, mio marito, abbiamo passeggiato in lungo e largo per la città, ricercando belle architetture e luoghi visti nei film. Abbiamo fatto, per esempio, un giro per ritrovare Vertigo di Hitchcock e la città tra illusione, cinema e realtà ci è persa bellissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magnifico, il giro dei luoghi di Vertigo lo voglio fare anch'io! Il vecchio Hitch aveva buon gusto...
      (Abbiamo dei parenti che vivono in questo palazzo.)

      Elimina
    2. Anche i tuoi parenti hanno buon gusto...

      Elimina
  5. Che bel video e che bella colonna sonora.
    Ho riconosciuto Castro, è possibile? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, e si vede bene il mitico Castro Theater, di cui ho parlato anche qui.
      (Oggi mi autocito un sacco.)

      Elimina
  6. Fantastico sto video!
    ps sai che le case vittoriane piacciono tantissimo anche a me e infatti nel mio quartiere sono circondata. Ce ne sono certe enormi, disabitate che quando passo mi mettono addosso un piacevole senso di mistero. Se nn fosse per il prezzo stellare ci farei un pensierino ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come disabitate?!? Che spreco! Vengo lì e ne squatto una!

      Elimina
    2. Ce n'era una bellissima a Ladbroke Grove, ovviamente squattata :-)

      Elimina
  7. Oh che meraviglia!! Ma quando ci vengo? Uffaaaaaaa!! Va be almeno aspettero' che tu torni. Torni, vero?

    RispondiElimina
  8. ma a che ora l'ha girato o come li ha rimossi tutti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nell'articolo dicono che è un filmato time-lapse ritoccato con photoshop.

      Elimina
    2. (Però se ci fosse un'ora in cui la città è così, uscirei sempre e solo a quell'ora!)

      Elimina
  9. Il video è molto bello, anche la musica di sottofondo.
    Io sinceramente mi inquieto a vedere le strade vuote, disabitate mentre le case disabitate sono stupende. (Sarà che Ravenna è sempre così... poca gente, troppo poca, tipo Zombieland...). E sarà che Bombay senza nessuno per strada non sarebbe quel che è.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vado a giorni. A volte sono curiosa, a volte misantropa :-)

      Elimina
    2. tutte le volte che sono venuta a Ravenna c'era una galera di gente :)

      Elimina
    3. Io sono profondamente orsa ;-) ma mi piace conservare uno sguardo umano sul mondo.

      Elimina
    4. "Una galera di gente" è bellissimo!

      Elimina
    5. "Una galera di gente", espressione da premio!
      Ravenna, ehm?!

      Elimina
  10. Amo SF in tutte le versioni, deserta, affollata, con la nebbia o con il sole. Questo filmato è un bel tuffo al cuore, sigh ! Reloaded.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be' sì, devo ammettere che con tutti i miei problemi di (dis)adattamento, una cosa che non posso negare è che la città è bellissima. (Però dopo un po' che ci stai ti assicuro che la nebbia è una gran rottura di balle.)

      Elimina