lunedì 4 marzo 2013

Il massaggio di Fantozzi

A me i massaggi piacciono un sacco. Ne ho provati tanti, un po' di tutti i tipi, e in genere esco sempre soddisfatta. 
Qui a San Francisco la mia brama di massaggi incontra alcune difficoltà, dovute soprattutto al fatto che trattandosi di una città piena di gente danarosa, i trattamenti di benessere rientrano facilmente nella categoria new-age-superlusso. Se la mia passione per le terme è stata almeno in parte appagata dal giapponesizzante Kabuki, per i massaggi la ricerca è stata più lunga. Per un po' ho fatto shiatsu a Japantown, poi ho scoperto un posto a Chinatown molto spartano ed economico dove mi hanno fatto un ottimo "Swedish massage".  

Imbaldanzita dall'esperienza positiva, anziché ripetere l'esperienza del massaggio cino-svedese ho deciso di provare qualcosa di nuovo: il massaggio tailandese. Ora, non posso dire di non essere stata avvisata. Un amico mi aveva raccontato un'esperienza in Tailandia in cui era stato sbatacchiato qua e là, tirato, annodato, strizzato e alla fine roteato in aria dal massaggiatore che se lo faceva rimbalzare su mani e piedi. Ma io avevo pensato: divertente! E così qualche giorno fa sono andata al Royal Thai Massage e ho conosciuto un nuovo tipo di massaggio: il massaggio di Fantozzi. Avete mai provato a sdraiarvi per terra e farvi camminare da qualcuno sulla parte interna delle cosce? O sui polpacci? Praticamente l'80% per cento del massaggio è fatto di pressioni mostruose su tutti i punti più dolenti del corpo, praticate con i piedi, le ginocchia, i gomiti, e probabilmente altri arnesi di tortura che io, a occhi chiusi e denti stretti, non sono riuscita a discernere. L'altro 20% è costituito da pose simil-yoga che la massaggiatrice mi faceva prendere con la forza, inarcandomi la schiena e girandomi il busto con violenza fino a farmelo scrocchiare orribilmente. Io sopportavo tutto questo pensando: 1) adesso arriverà la parte piacevole; 2) domani starò benissimo. La parte piacevole non è mai arrivata, e il giorno dopo mi sono ritrovata con mal di testa, collo incriccato, spalle doloranti, una profonda stanchezza e una gran voglia di dormire, tipo sintomi da commozione cerebrale. Per non parlare di un dente problematico che ha ripreso a darmi fastidio dopo mesi di tregua. Sono passati tre giorni e non mi sono ancora ripresa del tutto.
Poi ho cominciato a raccogliere pareri, e a parte le recensioni di Yelp dove i fanatici dicono che è meraviglioso farsi saltare sulla schiena da un elefante tailandese, le persone con cui ho parlato mi hanno raccontato di lividi e muscoli doloranti per giorni. Forse mi sfugge qualcosa: ma il massaggio non doveva essere una cosa piacevole?

34 commenti:

  1. donna avvisata mezza salvata, anche tu ma lascia fare ai cino/svedesi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che avevo un buono-regalo... adesso ne ho ancora uno, devo decidere a chi farne omaggio.

      Elimina
  2. Il buono regalalo al tuo peggior nemico. E per rilassarti concediti un massaggio ayurveda con oli tiepidi e profumati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un commento di dm qui sotto che mi sconsiglia pure l'ayurvedico... mi sa che tornerò al cino-svedese!

      Elimina
  3. Per non correre rischi, c'è anche il fai-da-te: il FinnHook che mi ha regalato un'amica finlandese, davvero fantastico per chi passa tanto tempo davanti al computer.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai! E funziona? Me lo garantisci? Guarda che me lo compro, eh?

      Elimina
    2. È un regalo che ho apprezzato molto. Io lo uso soprattutto per sciogliere la tensione muscolare del trapezio e mi pare che sia molto efficace. Si posizione la punta dell'aggeggio su un punto dolorante, poi si fa pressione e qualche movimento circolare o verso il basso finché la sensazione dolorosa sparisce, poi si passa a un altro punto. È di per sé rilassante anche solo la pausa di qualche minuto per fare questa operazione.

      Elimina
    3. Non so se il commento precedente sia stato accettato dal sistema, comunque dicevo che è un regalo che ho apprezzato molto. Lo uso in particolare per sciogliere la tensione muscolare dal trapezio, e mi pare che lo faccia egregiamente. Basta posizionare l'estremità dell'attrezzo su un punto che si avverte come particolarmente dolorante e poi esercitare pressione e leggeri movimenti finché la parte non fa più male, poi si passa a un altro punto, e di per sé anche la pausa per fare questa operazione è rilassante.

      Elimina
    4. Alla fine te li ho pubblicati entrambi. Grazie Licia, adesso torno dalla cino-svedese a farmi riaggiustare le ossa e poi contemplerò l'acquisto.
      Ah, ieri sera mi hanno detto che c'è una roba ancora più dolorosa: il rolfing. Alla larga!

      Elimina
  4. Sofferenza=benessere???
    Non ne sono convinta. E vorrei avere il parere del nostro osteopata! Ti saprò dire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, infatti, sofferenza=benessere è una stronzata da puritani masochisti!

      Elimina
  5. Ahi, mi fa male solo a pensarci. Oltretutto condivido molto i sintomi, visto che è da due giorni che mi sento la schiena tutta raggomitolata. Probabilmente io sarei morta sul posto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il FinnHook! Prova il Finnhook consigliato da Licia!

      Elimina
    2. La cosa fantastica è che sono andata a cercarmi anche info su YouTube e ho trovato questo http://www.youtube.com/watch?v=lgTN3k4ip6E
      Non capisco una parola, ma... noti come sono calmi nel parlare? Fantastico. Mi sto rilassando solo così...

      Non me lo compro ancora, però. Aspetto il mio compleanno.

      Elimina
  6. Ti sono veramente grata per avermi messo in guardia!! Qui mi aspetta un buono sconto per il liquidrom, un posto meraviglioso a Berlino che ti consiglio per quando sarete qui...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Liquidrom? Già il nome mi piace! In Germania ho avuto due esperienze molto diverse con terme & affini: un'orrida sauna a Stoccarda dove gli uomini avevano sguardi bavosi (strano, perché ero sicura che la cultura nordica prevedesse un totale aplomb nei luoghi nudisti), e le spettacolari terme di Baden-Baden con un vascone pieno di fango dove sarei rimasta per un mese.

      Elimina
  7. ahahahahah :) mi hai fatto morire dal ridere! io di recente invece sono stata ad Acquiterme e mi sono lanciata grazie al mio boyfriend in un massaggio ayurvedico ..grasse risate!! olio ovunque, i capelli pieni e pugni nei talloni e nelle mani, forti strofinate di capo!!! ahahah.. preferisco i classici:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, sì, mi ero dimenticata dei pugni! Anch'io ne ho presi un bel po' dalla tailandese!

      Elimina
    2. no ma.... rilassantisssssssimo!!!!! :-) ahahaha

      Elimina
  8. Aaaaah, mi è venuto male al collo solo con il racconto!!! Mio marito se ne era fatto fare uno tipo così in Birmania, ma lo ricorda come una cosa piacevole (forse è meglio se non approfondisco...)

    RispondiElimina
  9. Argh, che dolore!! -___^
    Non ho mai provato i massaggi thai e devo dire che, dopo il tuo resoconto, me ne terrò ben alla larga!! :-/
    Ma come si guarisce da questa traumatica esperienza? :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo il tempo guarisce le ferite, mia cara... oggi è il quarto giorno e mi sento un po' meglio...

      Elimina
  10. uh fortuna che ho letto il tuo post! anche io stavo cercando ma a Seattle pure sono posti scicchettosi che non mi posso permettere. Settimana prossima sono a Berlino e ho già puntato una massaggiatrice shiatsu e thailandese ed ero indecisa cosa scegliere...ora mi hai tolto ogni dubbio. Shiatsu sicuramente! e quoto il liquidrom posto bellissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, anche lo shiatsu può fare malino, eh, però mai come il massaggio fantozz-tailandese. Ho guardato questo liquidrom: sono già lì!!

      Elimina
  11. L'uncino sarà utile ma è bello lasciarsi massaggiare da altri, abbandonarsi, chiudere gli occhi. Lo yoga pare compia miracoli, avendo la costanza di praticarlo con un buon maestro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, lo faccio da un sacco di anni (vedi qui)!
      E sì, anch'io avrei questo dubbio sull'uncino...

      Elimina
  12. Che ridere! Dai, il buono per il massaggio lo puoi regalare a qualche vicino antipatico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, ora vedo, posso anche scegliere altri posti o altri tipi di trattamenti...

      Elimina
  13. Che esperienza! Io prediligo i massaggi rilassanti... già quelli anticellulite sono dolorosi!

    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me d'ora in poi SOLO massaggi rilassanti!

      Elimina
  14. silviaaaaaa cosa combini sempre? menomale che a san francisco non hanno potuto importare gli elefantini, senno erano bitter dicks.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bitter (o anche sour) dicks! Bellissima! Ora comincio a usarla con gli americani, magari lancio un trend!

      Elimina