venerdì 19 ottobre 2012

Zadie Smith su Jeff Buckley

"Quando, in occasione del loro venticinquesimo anniversario, Jerome aveva fatto ascoltare ai suoi genitori una versione eterea di Hallelujah, molto più bella dell'originale, cantata da un ragazzo di nome Jeff Buckley, Kiki aveva pensato: sì, è giusto così, i nostri ricordi diventano ogni giorno più belli e meno reali. E poi il ragazzo era affogato nel Mississippi, ricordò ora Kiki, sollevando lo sguardo dalle proprie ginocchia al quadro appeso dietro la poltrona vuota di Carlene. Jerome aveva pianto: le lacrime che si versano per qualcuno che non hai mai conosciuto e che ha fatto qualcosa di bello, qualcosa che hai amato disperatamente."

Zadie Smith, Della bellezza, traduzione di Bernardo Draghi


18 commenti:

  1. Risposte
    1. Mi sono detta: "ok, se fa piangere anche lei..."

      Elimina
  2. Ascolto sempre questa canzone quando ho voglia di brividi.
    Ha pure la voce gnocca, si può dire? :D

    RispondiElimina
  3. OK,OK. Però a me piace tanto Cohen... quel modo dimesso di cantare, l'atmosfera che crea... Quando hai voglia di crogiolarti un po' nella depressione, è il massimo. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì, la diatriba Choen vs. Buckley per la miglior versione di Hallelujah è sempre aperta. Malgrado il mio amore per Cohen, però, in questo caso sto con la Zadie.

      Elimina
  4. Uno dei libri che ho amato di piu'. Ricordo che in quei giorni camminavo con il libro aperto evitando le persone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, un commento anche sulla brava Zadie, oltre che sullo sfortunato Jeff.

      Elimina
  5. Una gran bella citazione su un cantante meraviglioso

    RispondiElimina
  6. Pensavo fosse sua, perché ho conosciuto prima la sua versione, e mi piace molto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me se ascolti prima quella di Buckley non c'è verso che poi ti piaccia di più quella di Cohen.

      Elimina
  7. Un regalo meraviglioso: grazie!

    RispondiElimina
  8. Triste e struggente. Se sei depresso è la colonna sonora ideale....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be', però è così bella che ogni tanto me la riascolto anche se non sono depressa.

      Elimina